CRESSA: MUORE A 46 ANNI – VINZAGLIO: ASSERREGLIATO IN CASA MINACCIA DI FAR ESPLODERE UNA BOMBOLA DI GAS – CRONACA DI MONICA CURINO (OK NOVARA)

Condividi sulla tua pagina social

Carabinieri

Dramma a Cressa nel giorno di Santo Stefano

CRESSA, 26 DIC – Sarà l’autopsia a stabilire con assoluta certezza le cause della morte di D.I. 46 anni rinvenuto cadavere questa mattina nella sua abitazione in via per Borgomanero a Cressa stroncato probabilmente da un attacco cardiaco. Stando a quanto sarebbe emerso l’uomo, colto da malore nel giardino di casa, avrebbe chiamato lui stesso il “118” ma i soccorritori quando sono arrivati non avrebbero potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri della Tenenza di Borgomanero per gli accertamenti e i rilievi del caso. La salma è stata ricomposta all’obitorio dell’Ospedale Ss. Trinità di Borgomanero a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Vinzaglio: si chiude in casa e minaccia di far esplodere una bombola del gas

VINZAGLIO, 26 DIC – Attimi di paura, nella notte tra lunedì 24 e martedì 25 dicembre, a Vinzaglio, comune del Novarese a cavallo tra le province di Novara, Vercelli e Pavia.

Qui, in frazione Pernasca, un uomo, a quanto sembra extracomunitario, facendo ritorno a casa, a quanto pare, particolarmente alticcio, avrebbe dato in escandescenza, entrando nell’abitazione dei vicini. Qui, a quanto ricostruito sinora, li avrebbe malmenati.
Pochi istanti dopo sarebbe rientrato nella sua abitazione, barricandosi e minacciando di far esplodere una bombola del gas che aveva in casa. Non solo. All’immediato intervento dei carabinieri sul posto, pare abbia anche minacciato i militari dell’Arma con un coltello.

I residenti nella zona, a seguito della minaccia della bombola, sono stati fatti evacuare per precauzione, mentre i carabinieri hanno fatto irruzione nella casa dell’extracomunitario. Qui hanno messo in sicurezza la bombola, mentre l’uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce, scappando da una porta posta sul retro della casa. E’ riuscito a fuggire approfittando della fitta nebbia che c’era in zona in quelle ore. I carabinieri sarebbero, comunque, sulle sue tracce.