A.S.D. VOLLEYNOVARA

Condividi sulla tua pagina social

VOLLEY NOVARA – PIVIELLE CEREALTERRA 3-0 ( 26-24 / 25-22 / 25-18 )

PONTI ALESSIO

PONTI ALESSIO

Volley Novara: Dell’Olmo – Turcich – Brogioli – Pagani – Signorelli – Colombo – Bianchini – Malgrati – Fracassina – Mollo – Rigamonti – Ponti (L) . All.Zuradelli.
Il Volley Novara cala la “manita” e coglie il quinto successo pieno in altrettante uscite superando l’insidioso Cerealterra 3-0 al termine di una sfida bella e combattuta che ha confermato il valore della formazione ospite, come sottolinea coach Alberto Zuradelli “ Sono molto sodisfatto, la squadra ha giocato bene sfruttando tutte le combinazioni d’attacco. Abbiamo raddrizzato con determinazione il primo set e poi condotto la gara sempre concentrati. Era una sfida equilibrata, bastava un passaggio a vuoto per riaprirla. Non guardo la classifica, andiamo avanti partita dopo partita. Adesso pensiamo alla trasferta con il Cus Torino che sul suo campo darà il massimo per cecare un risultato positivo e allontanarsi dalla zona play-out. “
Raggiante il direttore sportivo Roberto Crapa “ Cinque vittorie in cinque partite, non potevo chiedere un avvio di stagione migliore. Restiamo umili e continuiamo a lavorare con spirito di gruppo. “
Veniamo alla cronaca. Bollini affollata, da segnalare la presenza dei ragazzi dell’under 12 di Area Libera Invorio. Novara parte con Fracassina in palleggio, Signorelli opposto, Bianchini e Mollo centrali, Rigamonti e Dell’Olmo all’ala, Ponti libero. Gli ospiti mostrano subito l’intenzione di puntare al colpaccio e “fuggono” 3-7. Novara non cede e pareggia 10-10. Si prosegue in equilibrio fino al 18-20. Zuradelli chiede tempo e inserisce capitan Pagani per Dell’Olmo. Cerealterra insiste 21-24, ma trova sulla battuta di Fracassina un Novara impenetrabile a muro e in difesa che pareggia il conto 24-24 e s’impone 26-24 con Rigamonti. Sono ancora i Torinesi a iniziare in testa la seconda frazione 4-8, Pagani impatta 12-12. Novara trova un Ponti in grande serata, sfrutta al meglio i centrali e s’invola 20-17/24-19. Zuradelli chiede tempo sul 24-22 dopo due errori, finisce 25-22. Adesso i padroni di casa danno spettacolo e giocano in scioltezza. Subito un break nel terzo set 5-2 e 9-3. Sul 19-12 Rigamonti viene ammonito per aver esultato in maniera giudicata eccessiva, la gara s’innervosisce e Zuradelli lo richiama in panchina dopo qualche punto facendo concludere il match al giovane Malgrati. Punteggio finale 25-18. Maturano altri tre preziosi punti per una classifica che vede al comando Old Volley Marene a quota 17, vittoria secca 3-0 nel big-match con Busca. Novara è secondo a 15 con una partita in meno, davanti a San Paolo Pmt che ha perso solo alla Bollini la partita di esordio. Seguono Busca 11 e Cerealterra 10. Poi un terzetto di, per ora, deluse con Valsusa, Villanova e Savigliano a quota 5 e lontane dagli obiettivi di alta classifica. Cus Torino e Caraglio con 3 punti precedono il Pavic Romagnano a 2.
Sabato prossimo il Volley Novara renderà visita al blasonato Cus Torino. Nella scorsa stagione gli Universitari avevano sfiorato i play-off promozione, e cercheranno di riscattare l’attuale classifica deludente. Si tratta di una formazione da non sottovalutare perché nel precedente turno casalingo i Cussini hanno messo alle corde la capolista Marene cedendo 1-3 dopo aver vinto il primo set. Se i ragazzi del Volley Novara vogliono continuare a “sognare” debbono mantenersi ben lucidi e non dimenticare che ogni gara, soprattutto fuori casa, è una battaglia da giocare con la massima determinazione.