“A viva voce” concerto di Natale con l’associazione Amici delle Neurochirurgia “Enrico Geuna”

Condividi sulla tua pagina social

E’ in programma per la serata del 15 dicembre, nella sala dell’Arengo del complesso monumentale del Broletto, “A viva voce – Concerto di Natale”, iniziativa a cura dell’associazione Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna” patrocinata dal Comune, dalla Provincia, dalla Fondazione della Comunità del Novarese e dall’Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” con il coro “Vox viva” per la direzione artistica degli “Alterati in chiave” e la partecipazione straordinaria del coro “Alterazioni giovanili”.

<<Da parte dell’Amministrazione – commentano l’assessore alla Città della Salute e della Scienza Angelo Sante Bongo e l’assessore alle Politiche sociali Emilio Iodice – va innanzitutto rimarcata l’importanza del sostegno alla nostra Aou e, nel particolare caso della Struttura Neurochirurgia diretta dal dottor Gabriele Panzarasa, a una realtà che storicamente e per tradizione rappresenta un’eccellenza nazionale che da lustro alla nostra città. Inoltre non va dimenticata da parte nostra la gratitudine alle associazioni come gli Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna”, che raccolgono tra l’altro iscritti di tutto il territorio provinciale: non dimentichiamo che, grazie al loro sostegno, possono essere intraprese numerose iniziative che consentono di poter migliorare ulteriormente il lavoro degli Enti pubblici a favore dell’intera comunità e che l’operosità delle stesse associazioni, unita alla prezioso supporto di Istituzioni come la Fondazione della Comunità del Novarese, fa sì che progetti impegnativi anche sul piano economico, come la “Sala operatoria ibrida” attivata lo scorso anno al “Maggiore”, trovino concretezza e realizzazione. Il mondo delle associazioni di volontariato sociale, insomma, rappresenta un valore aggiunto nella nostra società, un ulteriore e importantissimo mezzo per migliorare la qualità dei servizi e della vita dei cittadini>>.

Il presidente della Fondazione della Comunità del Novarese Cesare Ponti sottolinea che <<la nostra Fondazione ha fin da subito sostenuto l’associazione Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna” che si è costituita qualche anno fa, riconoscendone l’estrema qualità di obiettivi e l’importanza delle iniziative. Presso la nostra Fondazione è stato istituito il Fondo “Enrico Geuna per la Neurochirurgia”, promosso in memoria del professore, per promuovere le iniziative di ricerca, studio e attività clinica nel campo della neurochirurgia, svolte sul territorio della Provincia di Novara. Siamo sempre felici di affiancare l’Associazione nelle sue iniziative e, quest’anno, abbiamo anche inaugurato insieme, la Sala Ibrida per la Neurochirurgia, un progetto molto importante non solo per l’entità del costo del macchinario ma anche perché ha mostrato l’importanza di fare Rete per raggiungere obiettivi importanti. Il completamento del progetto, infatti, è stato possibile, oltre alla vittoria del Progetto Emblematico Maggiore di Cariplo anche all’intervento di molti sostenitori considerando che la raccolta di donazioni ha superato i trecentomila euro. Oggi siamo qui a presentare una nuova iniziativa dell’associazione in occasione del Natale che chiama a raccolta, ancora una volta, la comunità in un momento così particolare dell’anno come quello delle Feste e quindi confidiamo nella partecipazione della cittadinanza che potrà ascoltare un concerto di qualità, abbinato ad una buona causa>>.