ANPANA Novara e WWF di Milano – convenzione per il recupero dei selvatici

Condividi sulla tua pagina social

Provincia di Novara-ANPANA e WWF di Milano - convenzione per il recupero dei s_A.N.P.A.N.A Novara e la Provincia di Novara unitamente alla Polizia Provinciale precisa che a seguito della Legge Nazionale n° 157/92 e la L.R. n° 5/2012 che ha abrogato la precedente L.R. 70/96 l’Amministrazione aveva iniziato e continuato a gestire la cura della fauna selvatica ferita o in difficoltà tramite la collaborazione con il personale veterinario e tecnico dei servizi veterinari ASL NO e con 2 Convenzioni a suo tempo sottoscritte finché la condizione economico finanziaria lo ha permesso.

Purtroppo la riduzione drastica delle risorse finanziarie hanno portato l’Amministrazione Provinciale  a riesaminare le convenzioni e la collaborazione gratuita con A.N.P.A.N.A Novara Onlus che già operava negli anni precedenti.

Si è ritenuto necessario unire le forze nell’intenzione di seguire quanto previsto dalla normativa vigente pur in condizione di precarietà economica. Si è valutata la possibilità e la volontà di mantenere sia da parte di A.N.P.A.N.A sia da parte della Provincia gli impegni per la tutela della fauna selvatica anchecon il  coinvolgimento e la fattiva    collaborazione  del Servizio  Veterinario dell’A.S.L  ottimizzando il servizio e nel contempo razionalizzando la spesa.

A fronte delle 2 Convenzioni prima in atto, si è provveduto a stipularne una sola che comprende gli interventi di recupero sia su mammiferi che su uccelli presso il CRAS WWF Bosco di Vanzago (MI) con abbattimento delle spese da parte della Provincia grazie soprattutto alla compartecipazione economica dell’A.N.P.A.N.A che peraltro continuerà a fornire la propria collaborazione a titolo gratuito.

La suddivisione del costo economico dell’attuale Convenzione, per metà a carico di A.N.P.A.N.A e l’altra metà a carico della Provincia, permetterà per tutto il 2014 di continuare a porre soccorso alla fauna selvatica ferita.

Il Presidente di A.N.P.A.N.A Emanuela Zonca raccomanda quanto ciò ripetuto negli anni precedenti e durante le lezioni di didattica zoofila nelle scuole ossia – attenzione prima di raccogliere spostare o maneggiare o detenere piccoli di uccelli o mammiferi appartenenti alla fauna selvatica, anche se appaiono da soli, perché in realtà spesso non lo sono e un loro spostamento sarebbe dannoso per la loro sopravvivenza. Fatte salve le eventuali disposizioni in materia di sanità animale che dovessero essere emanate dal competente servizio veterinario dell’ ASL.-

Prosegue Ragusa Francesco responsabile delle Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A – La legge Nazionale 157/92 stabilisce il divieto di catturare animali selvatici, di prendere e detenere uova, nidi e piccoli nati e che tale divieto è sanzionabile in quanto la fauna selvatica appartiene al patrimonio dello Stato.-

Si raccomanda in conclusione di recuperare solo esemplari feriti, in stato di pericolo o in reale stato di bisogno (vedi comunicato stampa-gestione di fauna selvatica ferita Provincia di Novara)