Baseball Novara: col Senago Milano una bella vittoria

Condividi sulla tua pagina social

modicaE finalmente, quando ormai le speranze cominciavano ad affievolirsi, il Baseball Novara 2000 Piemonte è riuscito a dare una svolta al proprio campionato. Sabato scorso, sul terreno amico del Provini, la squadra novarese ha infatti sconfitto due volte gli storici rivali del Senago Milano United nella quinta giornata di ritorno della serie A federale, scavalcando in un colpo solo Crocetta Parma e Oltretorrente e arrivando a sole due partite di distacco proprio dai lombardi e dai playoff. Va detto che i milanesi hanno affrontato la trasferta con una rosa un po’ ridotta a causa di alcune importanti defezioni, quali quelle dell’esterno Riccardo Suardi, colpito da un grave lutto in settimana, e del fortissimo lanciatore straniero Omar Bencomo, l’artefice principale dei successi del proprio team nella stagione, ma anche il Novara nella prima parte della stagione aveva dovuto rinunciare ai servigi di elementi quali Filippo Bertucelli e Paolo Barbero, che da quando sono rientrati a pieno regime, hanno dato quel quid in più all’èquipe di Gian Mario Costa.

E proprio Barbero è stato l’eroe della giornata: 4 su 7 nel box di battuta con 3 (dicasi tre) fuoricampo e un doppio, per un totale di 7 punti battuti a casa (tutti, peraltro, decisivi), sono un bottino che si fatica a ricordare nell’ultraquarantennale storia del baseball gaudenziano, alle quali vanno aggiunte anche le due basi per ball ricevute in omaggio che, per le statistiche, ne aumentano la percentuale di arrivi in base. Una prestazione monstre che dà lo slancio ai piemontesi in questo avvincente finale di stagione.

Nel primo incontro si affrontano il partente locale Mario Di Taddeo e quello ospite Stefano Grassi: la partita è scoppiettante, al primo attacco i lombardi mettono subito a segno due punti con Milani ed Hernandez spinti a casa da un doppio dell’ex Banfi, ma il Novara reagisce subito e mette la freccia nella parte bassa della medesima ripresa grazie a quattro valide di Pizzorni, Modica, Fornari e Danieli, quest’ultimo autore di un doppio, che fruttano 4 punti. Pareggio immediato al 2° inning, con il Senago che approfitta di un errore della difesa di casa per mettere a referto 2 punti con Vassallo e Lo Monaco, ma subito i piemontesi rimettono le cose a posto con il primo homer di Barbero che spinge a casa Pizzorni, in base su valida (ottimo 4 su 4 nel pomeriggio per l’esterno centro). Sul 6 a 4 gli attacchi prendono fiato ma poi il Novara schiaccia l’acceleratore al 5° inning con altri 2 punti frutto del secondo fuoricampo di Barbero (a casa ancora Pizzorni), e al 6° dove mette in ghiaccio la partita segnando ben 6 volte grazie a 7 valide (tra cui i doppi di Barbero e Fornari, 4 su 5 per quest’ultimo, mazza molto calda, e il singolo del giovanissimo Danieli) sul malcapitato rilievo Gargamelli. Sul 14 a 4 la partita è virtualmente finita: negli ultimi due inning due punti a testa (da rilevare i doppi di Realini e di Fornari oltre al secondo singolo di giornata del giovane Varalda) per il 16 a 6 finale.

Nel secondo match sono Daniele Costa e Alexander Hernandez i due lanciatori che iniziano la sfida: le loro insidiose curve imbrigliano gli attacchi e i padroni di casa riescono a sbloccare la partita al 2° inning grazie a due valide, il solito doppio di Fornari e un singolo di Boza, ma soprattutto all’errore del ricevitore ospite Milani sul tentativo di rubata in seconda del caraibico novarese che consente il facile arrivo a casa base del pari ruolo piemontese. I milanesi pareggiano al 4° inning, sfruttando un passaggio a vuoto di Costa che concede due valide consecutive a Pasotto (entrato per l’infortunato Banfi) e Franco e due basi per ball, la seconda delle quali, concessa a Vassallo, spinge senza fatica a casa il punto del pareggio. Un doppio gioco difensivo messo a segno da Bertuccelli leva le castagne dal fuoco alla squadra di casa. Non succede più nulla sino al 6° inning quando Paolo Barbero esplode un solo homer che riporta in vantaggio il Novara che nella stessa ripresa consolida il vantaggio grazie a Boza, in base perché colpito e a casa su un sanguinoso errore del prima base Baravalle su un innocuo pop del dh Cavicchioni. I due closer Franco e Varalda (per il diciottenne mancino piemontese seconda salvezza della stagione) sigillano il risultato sul 3 a 1 conclusivo

La classifica del girone A della Serie A federale dopo 12 giornate:

 

                                                                                      Giocate Vinte Perse Media

A.S.D. BOLLATE B.C. 1959     24       17     7    708
E-TECNO1/FONTANA ERMES SALA BAGANZA     24       15     9    625
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA     24       14    10    583
A.S.D. SENAGO MILANO UNITED     24       12    12    500
CAMEC S.R.L. COLLECCHIO     22       10    12    455
A.S.D. BASEBALL NOVARA 2000      22          9     13     409
CIEMME-MALLER OLTRETORRENTE B.C.     24         9    15    375
FARMA CROCETTA BASEBALL     24         8    16    333