BASKET – GALLIATE SI PIEGA CONTRO OLEGGIO

Condividi sulla tua pagina social
Basket
Basket

GALLIATE: Talpo, Bolla n.e., Schifano 13, Werlich 11, Malgarini n.e., Gallina 8,
Frasisti 10, Raffaello 10, Susnjar 18, Vellata n.e. All.Sguazzotti.

OLEGGIO: Marchetti n.e., Remonti 9, Loro 6, Moretti 11, Grossini 21, Peroni 2, Gerli
17, Cardani, Broggi, Biganzoli 12. All.Boselli

ARBITRI: Mazza di Borgomanero e Regis di Cigliano.

OLEGGIO trema, ma si aggiudica il derby con GALLIATE.
L’incontro tra Galliate e Oleggio si ripete per l’ennesima volta (nella passata stagione i play-off sono terminati a gara-3) ed è Oleggio, pur tremando, ad aggiudicarsi l’ennesimo derby.
Nei primi minuti gli ospiti del coach Boselli, grazie ai tiri dalla linea da tre di Remonti, stavano prendendo le distanze e solo la reazione dei galliatesi ha permesso ai padroni di casa di limitare i danni chiudendo il periodo in svantaggio di solo 7 lunghezze (14-21). Nella seconda frazione di gioco sono i ragazzi di Sguazzotti, pur in formazione ridotta con Bolla in panchina per infortunio, a condurre il gioco rimontando lo svantaggio con un parziale di 24-15 che ha portato le squadre negli spogliatoi per la pausa lunga con il Galliate in vantaggio (38-36). Nel terzo quarto sono ancora i galliatesi a condurre, gelando la tifoseria ospite con un parziale di
25-16, ed il tempo si chiude con il Galiate in vantaggio di 11 lunghezze (53-52). Sebbene il match sembri in mano ai “galletti” , i galliatesi non esultano ancora ed infatti è nell’ultima frazione di gioco che i ragazzi di Sguazzotti, causa stanchezza, panchina corta e l’uscita di Susnjar per 5 falli, subiscono la rimonta degli oleggesi, maggiormente attrezzati e mai domi, fino alla sirena finale del 70-78. Per il Galliate nulla cambia, non sono queste le partite da vincere con gli obiettivi della salvezza e la crescita dei giovani dal vivaio interno, e questi match confermano la validità del gruppo che, con 5 giocatori in doppia cifra (Schifano 13, Werlich 11, Frasisti 10, Raffaello 10 e Susnjar 18) si dimostra in grado di competere e farsi temere da squadre con organico certamente più folto e “costoso”. Prossimo incontro, sul difficile campo di Aosta, sabato 30-10-2010 ore 21,00.