Borgomanero: oli alimentari domestici: recuperare si può e si deve

Condividi sulla tua pagina social

20120229041625_olioSu iniziativa del Consorzio Medio Novarese, in collaborazione con Due Maich Servizi s.r.l. di Marnate(Va), è entrata nel vivo la campagna per il recupero di oli e grassi da cucina. Lo slogan, che caratterizza l’iniziativa, è semplice “Salvaguardiamo l’ambiente recuperando oli e grassi da cucina”. Il tutto con tre fondamentali motivazioni. La prima: per ridurre i rifiuti a carico del sistema fognario comunale. La seconda: ridurre la presenza di grassi alimentari negli impianti di depurazione e quindi ridurre i costi di gestione. La terza e ultima, ridurre l’uso di oli vergini nelle lavorazioni industriali e favore di quelli di recupero.

Il tutto viene recuperato attraverso il Centro di raccolta rifiuti in via Resega (piastra ecologica). Personale qualificato della ditta varesina si occuperà, in modo periodico, del ritiro inviando il tutto all’impianto di trattamento per ottenere oli di recupero da utilizzare nelle lavorazioni industriali quali, ad esempio, il bio-diesel o la generazione di calore.

Nei contenitori vanno conferiti oli derivanti da fritture, da cotture in pentola e da barattoli di prodotti conservati sott’olio. Vanno evitati i residui di cibo, il lavaggio di pentole, piatti, vasetti o di qualsiasi altro genere.

Per maggiori informazioni: www.consorziomedionovarese.it