Borgomanero: Una pista di atletica … “formidabile”

Condividi sulla tua pagina social

Luigi GuidettiIl neo campione italiano master della Fidal Luigi Guidetti di Gargallo , salito sul primo gradino del podio a Modena il 6 luglio, dove ha vinto il titolo nei 400 metri piani, si è allenato sulla pista di atletica di via Caduti nei lager nazisti a Borgomanero. Lo ha comunicato lui stesso all’Assessore allo Sport Pierfranco Mirizio in una missiva dove esalta l’ottimo restyling della struttura sottolineando che ‹‹Le assicuro che tutti i colleghi e amici, che l’hanno frequentato per gli allenamenti – si legge –  sono rimasti entusiasti per la qualità dei materiali utilizzati, asserendo che non ne esistono uguali su tutto il territorio provinciale e probabilmente anche extra provinciale››. Poi evidenzia ‹‹ Per parte mia, l’ho subito frequentato dalla sua apertura per effettuare, con grande piacere e quindi con più motivazioni,​​​​ gli allenamenti prodromici delle gare di atletica, a cui partecipo spesso come master, nella categoria Seniores 60, iscritto alla società di atletica Calvesi di Aosta, alla cui Presidenza siede Lyana Calvesi, moglie del grande Eddy Ottoz›› e conclude ‹‹Il successo che ho avuto nei recenti campionati italiani master della Fidal, è sicuramente merito anche dell’ottima struttura che ho potuto frequentare››.

Ovviamente soddisfatto l’assessore alla Sport Pierfranco Mirizio che ha voluto ringraziare Guidetti per l’attestato di stima espresso nei confronti della struttura cittadina.