Calcio: "doppietta" al Cittadella, Gonzalez e Bertani. I Gol.

Condividi sulla tua pagina social

da www.forzanovara.it

Grandissima vittoria degli azzurri al “Tombolato” di Cittadella. Un successo che lancia gli azzurri al primo posto in classifica e consacra i valori di un gruppo che assume, di partita in partita, sempre più consistenza. Il rigore parato da Fontana vale quanto un gol, mentre Gonzalez e Bertani si confermano sempre più in forma andando ancora a segno

FORMAZIONI UFFICIALI CITTADELLA: Pierobon, Manucci, Nocentini, Di Roberto (dal 23’st Martignago), Bellazzini, Dalla Bona, Marchesan, Job (dal 33’st De Gasperi), Gasparetto, Gabbiadini (dall’11’st Piovaccari), Magallanes.
A disposizione: Villanova, Carteri, Gorini, Semenzato.
Allenatore: Claudio Foscarini.

NOVARA: Fontana, Gemiti, Lisuzzo, Ludi, Motta (dal 21’st Drascek), Rigoni (dal 38’st Shala), Bertani (dal 41’st Ventola), Morganella, Porcari, Marianini, Gonzalez.
A disposizione: Steni, Gheller, Rubino, E. Gigliotti.
Allenatore: Attilio Tesser.

Arbitro: Baratta Silvio di Salerno.
Assistenti: Ponziani Luigi di Avezzano e Ranghetti Sergio di Chiari.
4° uomo: Gianluca Benassi di Bologna.

Ammonizioni: Gasparetto per il Cittadella; Lisuzzo e Morganella per il Novara.
Recupero: 1° tempo 0′ – 2° tempo 4′.

Marcatori: 2’st Gonzalez (N), 29’st Bertani (N).

Spettatori: totali 2.478 (con circa 200 tifosi azzurri al seguito). 

Espulsioni: nessuna.

Calci d’angoli: Cittadella 10 – Novara 2.

 

3a giornata di serie B, millesima gara per il Novara nella serie cadetta. 5 Settembre 2010, stadio “Tombolato” di Cittadella: una data che resterà impressa nella storia. Gli azzurri sono scesi sul terreno di gioco con alcune novità nell’undici titolare: Fontana tra i pali al posto di Ujkani impegnato nelle qualificazioni all’europeo 2012 con la nazionale albanese e Gonzalez in avanti al posto di Ventola. I padroni di casa dal canto loro hanno spedito  il neo acquisto Piovaccari in panchina affidando l’attacco alla coppia Gabbiadini-Bellazzini. Il primo tempo è terminato a reti bianche e non ha offerto grande spettacolo: le due compagini hanno basato il gioco prevalentemente a centrocampo dando molta importanza al possesso di palla. Nei primi 45 minuti  il Novara si è reso pericoloso su alcuni calci piazzati mentre i padroni di casa sono andati vicino alla rete del vantaggio con azioni di contropiede. Il secondo tempo invece si è aperto alla grande con la rete di Gonzalez abilissimo a sfruttare un delizioso assist di Rigoni. Scongiurato il pareggio con la splendida parata di Fontana che ha neutralizzato il calcio di rigore di Bellazzini, gli azzurri hanno raddoppiato con Bertani dopo una bella azione di contropiede. Vano è stato il forcing finale dei padroni di casa che non sono riusciti a riaddrizzare l’incontro. Il fischio finale del signor Baratta arrivato puntuale dopo i 4 minuti di recupero ha decretato così un’importantissima vittoria per il Novara che ci proietta a quota 7 punti; vittoria accompagnata dai costanti cori e inni dei 200 supporters giunti da Novara (da segnalare i 15 minuti di sciopero all’inizio del 2° tempo contro la tessera del tifoso). Il prossimo incontro sarà tra sette giorni tra le mura amiche contro il Grosseto.    

1° tempo
2’ Tiro-cross di Porcari dal vertice alto, Pierobon para sicuro. 4’ Campanile di Dalla Bona con Fontana che anticipa Gabbiadini sventando così un’azione pericolosa. 8’ Punizione dai 25 metri in posizione centrale per il Novara ma la conclusione di Gonzalez termina alta sopra la traversa. 11’ Siluro di Porcari dai 35 metri con pallone abbondantemente sopra la traversa. Cittadella vicinissima alla rete del vantaggio con Gabbiadini che si divora il gol spedendo la sfera altissima sopra la traversa da buona posizione. 19’ Tiro di Rigoni da fuori area con la sfera che lambisce l’incrocio dei pali. 24’ Passaggio filtrante di Manucci per la conclusione a girare di Job che termina di pochissimo a lato. 29’ Calcio di punizione in posizione laterale destra battuto da Rigoni con Nocentini in anticipo su Ludi pronto a colpire la sfera di testa. 34’ Calcio di punizione in posizione centrale per gli azzurri dai 25 metri di Rigoni con pallone deviato da Di Roberto in calcio d’angolo. 38’ Azione prolungata in fase d’attacco per i padroni di casa conclusa con il potente tiro teso di Bellazzini che trova la parata a terra di Fontana. 40’ Granata pericolosi in questa fase: questa volta Job si libera di due avversari e mette in mezzo all’area azzurra: Lisuzzo anticipa all’ultimo Gabbiadini pronto alla conclusione vincente. 43’ Copo di testa di Gabbiadini parato in due tempi da Fontana apparso in questa situazione non del tutto sicuro. Allo scoccare del 45esimo il signor Baratta di Salerno fischia la fine della prima frazione di gioco.     

2° tempo
2a Rete del Novara: Rigoni vede e serve Gonzalez il quale non sbaglia il controllo del pallone e lascia partire un diagonale che si insacca alle spalle di Pierobon; Cittadella 0 – Novara 1. 4’ Da calcio d’angolo sfera a Gasparetto che non inquadra lo specchio della porta sfilando sul fondo. 7’ Conclusione centrale di Gabbiadini; Fontana para sicuro. 10’ Sventagliata di Motta da 30 metri in posizione defilata, Pierobon blocca a terra. 16’ Calcio di rigore per il Cittadella (per la verità dubbio): Morganella anticipa Piovaccari ma l’ariete granata cade in piena area e Baratta fischia il penalty. Dal dischetto Bellazzini trova la splendida parata di Fontana che impedisce così ai padroni di casa di pareggiare. 25’ Forcing dei padroni di casa: tiro di Dalla Bona dall’altezza della semi-lunetta dell’area azzurra con sfera abbondante sopra la traversa. 29’ Raddoppio azzurro: contropiede del Novara con pallone a Bertani il quale dribbla un paio di avversari e appena dentro l’area tira sul palo più lontano trovando solo la momentanea intercettazione di Pierobon. 37’ Scodellata di Rigoni per Gonzalez il quale, da dentro l’area in posizione defilata, conclude trovando i guantoni di Pierobon che blocca a terra. Forcing finale dei padroni di casa con Piovaccari l’uomo più avanzato: le conclusioni tuttavia risultano deboli e imprecise. 48’ Punizione di Dalla Bona dalla trequarti laterale ma imperiosamente Lisuzzo libera l’area di rigore di testa.