Calciopoli:le squadre erano quasi tutte implicate e l'inter? La verità sta venendo a galla.

Condividi sulla tua pagina social

morattiE’ un Massimo Moratti arrabbiato quello che commenta gli ultimi sviluppi del processo ordinario di Napoli a Calciopoli, nel quale sono emerse telefonate tra esponenti dell’Inter, lo stesso Moratti e Giacinto Facchetti, e i designatori arbitrali Bergamo e Pairetto. Il tuttto mentre, contemporaneamente Bobo Vieri chiedeva la revoca dello Scudetto 2005 per i pedinamenti ordinati dai nerazzurri. “A Calciopoli sta accadendo una cosa vergognosa: non c’è neanche da sottolineare questo ribaltamento ridicolo, che offende e che non ci lascia per niente indifferenti perché è veramente una cosa brutta – ha esordito Moratti ai microfoni di Sky – Io capisco che chi si deve difendere faccia di tutto, ma mi dispiace di più per chi lo segue anche sulla stampa e alla televisione sperando che ci sia qualcosa, questo lo trovo veramente molto offensivo. Per quanto riguarda Vieri, invece, mi fa tristezza il tutto”. “Se mi infastidiscono queste vicende in un momento delicato della stagione? Mah, mi sembra che Mourinho abbia anticipato i tempi. Il giorno prima ha detto quello che sarebbe successo il giorno dopo. (“Siamo solo noi contro tutti”, aveva fatto sapere il tecnico nerazzurro tramite un comunicato)”. Se non altro, il patron nerazzurro può sorridere per il ritorno in rosa di Mario Balotelli: “Sono soddisfatto per forza di come si è chiusa la questione: Mario è un professionista e quindi farà bene, gli conviene, ha voglia, vuole dimostrare che ha ragione lui e che è un ottimo giocatore. Più lo dimostra e più siamo felici”; ha concluso Moratti.