Chiusura sportello INPS di Borgomanero: le proposte dei Sindaci

Condividi sulla tua pagina social

Anna TinivellaIn data odierna presso il Comune di Borgomanero, oltre 20 Sindaci del  territorio  hanno incontrato il direttore regionale e il direttore provinciale dell’INPS.

Il dottor Gregorio Tito, direttore regionale, ha illustrato i motivi che porteranno alla inevitabile chiusura dell’Agenzia di Borgomanero e ha chiesto la disponibilità  dei Comuni per garantire la continuità dei servizi erogati INPS ai cittadini.

I Sindaci sono intervenuti con proposte costruttive finalizzate a garantire risposte alle persone che hanno problemi inerenti l’ambito previdenziale.  Condividendo l’importanza della cooperazione collaborativa con gli uffici dell’INPS, hanno presentato la seguente proposta:

  • Accesso, previa formazione, ai servizi erogabili tramite piattaforma telematica INPS dal  maggior numero possibile di Comuni del territorio.
  • Consulenze a cura del personale INPS su materie pensionistiche, di prestazioni a sostegno del reddito, con possibile estensione anche alle materie contributive per quanto riguarda i lavoratori autonomi e i dipendenti pubblici (gestione ex INPDAP) da effettuarsi presso tre o più Comuni ubicati in posizioni strategiche (esempio Borgomanero, Arona, Romagnano Sesia e Castelletto Ticino).

I Sindaci hanno richiesto che tali consulenze vengano programmate direttamente dall’INPS previo appuntamento telefonico con gli utenti.

‹‹L’incontro è stato all’insegna del confronto e della collaborazione reciproca – ha dichiarato Anna Tinivella Sindaco di Borgomanero e promotrice dell’incontro – Dobbiamo sopperire, come hanno sostenuto anche i Sindaci di Arona, Romagnano Sesia, Castelletto Ticino e Cureggio, alla chiusura dell’Agenzia di Borgomanero realizzando una rete di punti di contatto con i cittadini che agisca in una logica di cooperazione collaborativa con gli Uffici INPS e gli enti di patronato. Attendiamo in merito una risposta dall’INPS››.