Ci lascia il “volto storico” delle caldarroste novaresi, Serafino Albanese è stato vittima di un incidente stradale

Condividi sulla tua pagina social
Serafino Albanese  il "caldarrostaio" di Novara

Serafino Albanese il “caldarrostaio” di Novara

Quanti di voi ricorderanno la figura di Serafino Albanese, da tutti conosciuto come Salvatore? Ogni anno, con l’arrivo della stagione autunnale, era lui ad accendere la brace in centro storico, regalando ai passanti il tipico odore di caldarroste, misto ai colori del periodo.

In città lo conoscevano tutti, lavorava nella zona di Piazza Martiri, Piazza Puccini e l’ingresso dell’Ospedale Maggiore della Carità.

L’uomo è stato investito giovedì scorso ad un incrocio di Corso Risorgimento, da un’autovettura condotta da un cittadino, residente nel Verbano Cusio Ossola, il quale si è fermato a prestare subito soccorso. Salvatore,  conosciuto come ” il caldarrostaio” del centro città, è stato condotto al Pronto Soccorso ma, giunto lì, con un mezzo del 118, è deceduto all’età di 75 anni.

Era originario di Grotteria. Il funerale si terrà domani alle ore 14.00 presso la chiesa di Sant’Antonio, in Corso Risorgimento. Oggi la messa di suffragio alle 17:30.

Il nostro abbraccio a Serafino

Alessio Marrari e Giovanni Marmina