Comune di Borgomanero – Si invia comunicato stampa relativo alla lettera inviata dal Sindaco ai massimi esponenti dello Stato per “azioni di tutela nei confronti della diffusione del gioco d’azzardo”.

Condividi sulla tua pagina social

gioco-azzardoIl Consiglio Comunale di Borgomanero approvava, il 17 luglio scorso (con deliberazione n° 28),  all’unanimità una mozione nella quale si richiedeva un intervento delle istituzioni contro la diffusione del gioco d’azzardo.

A supporto di questa importante deliberazione, come primo passo di una campagna di sensibilizzazione che il Comune sta predisponendo, il Sindaco Anna Tinivella ha recentemente scritto ai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato, del Consiglio dei Ministri e della Regione Piemonte, chiedendo loro un intervento normativo volto a contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo, attraverso la ˂˂drastica riduzione – si legge nella lettera a firma del primo cittadino – della facoltà di offerta di gioco negli esercizi pubblici e commerciali ed il contenimento dell’accesso allo stesso˃˃.

La preoccupazione dell’Amministrazione borgomanerese nasce dal fatto che la possibilità di accedere al “gioco” con facilità ˂˂anche nei più comuni esercizi pubblici e commerciali – si legge ancora nella lettera – ha generato in questi anni una diffusione del fenomeno e creato dipendenza patologica dallo stesso (ludopatia) in un numero sempre maggiore di persone; le conseguenze sono devastanti con ripercussioni negative dal punto di vista sociale, economico e della salute˃˃.

Dopo questi primi passaggi istituzionali, l’Assessorato alla Comunicazione in collaborazione con l’InformaGiovani del Comune stanno strutturando una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza, che verrà presentata a breve.

AL PRESIDENTE

CAMERA DEI DEPUTATI

Palazzo Montecitorio

Piazza Montecitorio

00186    ROMA

AL PRESIDENTE

SENATO DELLA REPUBBLICA

Palazzo  Madama

Piazza Madama, 11

00186   ROMA

AL PRESIDENTE DEL                                                                                                    CONSIGLIO DEI MINISTRI

Palazzo Chigi

Piazza Colonna, 370

00187    ROMA

AL PRESIDENTE

DELLA REGIONE PIEMONTE

Piazza Castello, 165

10122   TORINO

OGGETTO: Azioni di tutela nei confronti della diffusione del gioco d’azzardo. Mozione approvata dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 28 del 17 luglio 2013.

            La possibilità di accedere con facilità al “gioco”, nelle  diverse forme, anche nei più comuni esercizi pubblici e commerciali ha generato in questi ultimi anni una preoccupante diffusione del fenomeno e creato  dipendenza patologica dallo stesso (ludopatia) in un numero sempre maggiore di soggetti.

            Le conseguenze, spesso devastanti, di tale diffusione hanno ripercussioni negative dal punto di vista sociale, economico e della salute.

            Il gioco sottrae ore al lavoro, alla vita affettiva, al tempo libero, altera i presupposti morali  e sociali,  sostituendo con l’azzardo i valori fondati sul lavoro, sulla fatica e sul talento, mina i legami e la sicurezza economica di tante famiglie ridotte in rovina ed esposte al rischio dell’usura.

            In considerazione di quanto sopra esposto ed aderendo alla richiesta del Consiglio Comunale, manifestata nella  mozione ad oggetto “Azioni di tutela del Comune di Borgomanero nei confronti del gioco d’azzardo”, approvata all’unanimità dei voti con deliberazione n. 28 del 17 luglio 2013, si è a chiedere un Vostro intervento normativo volto a contrastare il fenomeno in questione, attraverso ad esempio la drastica riduzione della facoltà di offerta di gioco negli esercizi pubblici e commerciali ed il contenimento dell’accesso allo stesso.

            Certi che la presente richiesta sarà tenuta nella dovuta considerazione, data la delicatezza della questione sicuramente già da Voi presa in esame e non sottovalutata, si porgono distinti saluti.

                                                                                                 Il Sindaco

                                                                                    Dott.ssa Anna Tinivella