Convenzione Banco Popolare-Provincia di Novara per l’anticipazione della cassa integrazione

Condividi sulla tua pagina social

Convenzione per la realizzazione del progetto “A SOSTEGNO DEI LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE”

La firma della convenzione - Seduti Alberto Mauro e__ Giuseppe Policaro In piedi da sinistra Ciani Mauceri Lonati__ e SarcinelliIn riferimento ed in applicazione dell’accordo sottoscritto tra la Provincia di Novara e le Organizzazioni Sindacali CGIL – CISL e UIL Provinciali in data 19.11.2012 afferente la possibilità di anticipazione salariale da parte del sistema bancario novarese a sostegno dei lavoratori posti in Cassa Integrazione dalle Aziende ubicate sul territorio,

 TRA

Provincia di Novara con sede a Novara, in Piazza Matteotti, n. 1 – cod. fisc. 80026850034, di seguito denominata  “Provincia”

E

Banco Popolare Soc. Coop., con sede in Verona, Piazza Nogara n. 2, – cod. fisc., p. IVA e n° iscrizione al Registro delle Imprese di Verona 03700430238, iscritto all’Albo dei Gruppi bancari, aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi ed al Fondo di Garanzia,  Capogruppo del Gruppo Bancario Banco Popolare, di seguito denominato “B.P.”

 e congiuntamente denominate le “Parti”

PREMESSO CHE

la Provincia riconosce tra i propri compiti istituzionali il sostegno alle categorie sociali fragili sul Territorio, con particolare riferimento alle situazioni derivanti dalla crisi occupazionale. In particolare la Provincia intende sostenere i lavoratori in Cassa Integrazione residenti sul territorio provinciale, dipendenti di Aziende novaresi, che si trovano in situazione critica in conseguenza del ritardo nell’erogazione concreta dell’integrazione salariale derivante dal riconoscimento della Cassa Integrazione;

la Provincia ha interpellato il B.P., per concordare un progetto di azioni comuni finalizzate al sostegno  delle esigenze economiche urgenti dei lavoratori posti in Cassa Integrazione;

la Provincia e il B.P. concordano nel definire un piano di intervento che si concretizza nel riconoscimento, ai lavoratori rientranti nella tipologia di seguito specificata, di un “finanziamento” personale consistente nell’anticipazione delle mensilità della Cassa Integrazione, nelle more della  erogazione da parte dell’Ente preposto;

CIÒ PREMESSO, LE PARTI CONVENGONO E STIPULANO QUANTO SEGUE:

        1. Oggetto della convenzione

La presente convenzione ha per oggetto la concessione di credito, da parte di B.P., a favore dei lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria in deroga, nonché Contratto di Solidarietà, di Aziende con Sede Operativa nella Provincia di Novara, ai sensi della legge 223/91, 863/84 art. 1, come integrato e modificato dalla legge 608/96,  e dell’art. 1, comma 410, della L. 266/2005 e s.m.i.;

Possono beneficiare del suddetto credito i lavoratori che, in attesa dell’erogazione dell’integrazione salariale da parte dell’INPS, restino privi, per alcuni mesi, del sostegno economico, in ragione del fatto che le Aziende dalle quali dipendono non sono in grado di corrispondere indennità a titolo di anticipo.

La concessione del finanziamento, oggetto del presente accordo, decorrerà immediatamente dopo l’espletamento della procedura di consultazione sindacale o la presentazione della richiesta alla Commissione Regionale per l’Impiego nel caso di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria in deroga, nel rispetto delle modalità riportate ai successivi artt. 2 e 3.

Sono esclusi dai benefici di cui alla presente convenzione i lavoratori che abbiano già richiesto e/o ottenuto altre forme di credito o anticipazione collegate al riconoscimento della Cassa integrazione oggetto di richiesta di concessione del finanziamento al B.P.; a tal fine dovrà essere acquisita apposita autocertificazione, come da allegato “C”.

Il B.P. si riserva la possibilità, dietro richiesta, di valutare la concessione di finanziamenti della specie, a condizioni di favore, a quei lavoratori collocati in Cassa Integrazione da Aziende novaresi, ma residenti fuori provincia, e si rende comunque disponibile a valutare proposte di interventi da parti di Enti pubblici o privati aventi lo scopo di agevolare i suddetti lavoratori.

Il plafond per la concessione dei finanziamenti è fissato in Euro 3.000.000.= (tremilioni), che, in presenza di necessità, potrà essere adeguatamente incrementato su accordo delle Parti mediante reciproco scambio di comunicazione scritta.

2. Prestazioni della Provincia di Novara

La Provincia si impegna, chiedendo, ove necessario, la collaborazione delle Aziende, a:

­         rilasciare ad ogni lavoratore interessato al finanziamento una dichiarazione attestante il diritto al finanziamento. La dichiarazione dovrà contenere: la denominazione dell’Azienda in stato di crisi, la tipologia, la data di decorrenza e la durata prevista della Cassa Integrazione richiesta, nonché l’indicazione se trattasi di lavoratore con contratto di lavoro a tempo pieno o part-time;

­         far pervenire al B.P. copia della dichiarazione di cui sopra, allegando copia del verbale dell’esame congiunto di cui all’art. 2 D.P.R. 218/2000 o, ove non previsto, copia dell’accordo sindacale o altra documentazione ritenuta utile allo scopo, ovvero, indicando, ove detti atti fossero già in possesso del B.P., gli estremi del relativo protocollo precedentemente inviato;

­         cooperare con la Regione Piemonte e con l’INPS al fine di ottenere la documentazione relativa all’emissione degli atti di concessione del trattamento di Cassa Integrazione e all’avvio del pagamento diretto dell’indennità da parte dell’INPS determinanti l’estinzione del finanziamento concesso nell’ambito della presente iniziativa, ai sensi del 2° e 3° comma del seguente art. 5;

­         coordinare lo scambio di informazioni tra i soggetti sottoscrittori del presente accordo al fine di monitorare il corretto svolgimento delle attività da parte di tutti.

3. Prestazioni del B.P.

Il B.P., una volta ricevuta dal lavoratore la documentazione completa (buste paghe relative ai mesi di collocazione in Cassa Integrazione ovvero comunicazione dell’Azienda dell’avvenuta collocazione in Cassa Integrazione attestante le eventuali ore lavorate, modello INPS SR41 inviato dall’Azienda in caso di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria in deroga, dichiarazione del diritto acquisito rilasciata dalla Provincia) si impegna a porre in essere le seguenti attività:

­         effettuare gratuitamente l’istruttoria ordinaria prevista per la concessione del finanziamento, onde appurare che il richiedente non sia cattivo pagatore, protestato o destinatario di decreti ingiuntivi, pignoramenti o altre formalità pregiudizievoli non gradite al B.P.;

­         accordare, in caso di esito positivo dell’istruttoria, il finanziamento nella forma tecnica indicata nel seguente art. 5.

4. Tipologie di rimborso

Verrà aperto un conto corrente intestato o cointestato al lavoratore posto in Cassa Integrazione sul quale verranno rese disponibili le somme derivanti dall’anticipazione. Il lavoratore stesso si impegna successivamente a far accreditare, su detto c/c , l’indennità a lui spettante dall’INPS, con mandato irrevocabile, come da allegato “B”. 

5. Apertura di credito in conto corrente

Al lavoratore cui il B.P. riterrà di accordare il finanziamento sarà concessa un’apertura di credito in conto corrente con disponibilità, crescente di mese in mese, pari agli importi di seguito indicati, con riferimento ad un lavoratore con contratto di lavoro a tempo pieno:

–    Euro 700,00 (settecento/00) al mese al lavoratore collocato in Cassa Integrazione a zero ore,

–    Euro 350,00 (trecentocinquanta/00) al mese al lavoratore con riduzione di orario pari o superiore al 50% (cinquanta percento),

per un numero di mensilità corrispondente ai mesi di Cassa Integrazione, fino ad un massimo di 9 (nove) mensilità.

Per il lavoratore con contratto di lavoro part-time, i suddetti importi si intendono ridotti della quota percentuale pari a quella di riduzione dell’orario di lavoro.

La linea di credito scadrà nel momento in cui l’INPS erogherà le somme dovute al lavoratore oppure decorsi i 10 (dieci) mesi dalla data di decorrenza del trattamento di Cassa Integrazione di cui il lavoratore ha diritto. Il pagamento effettuato dall’INPS avrà effetto solutorio del debito in linea capitale maturato in dipendenza degli utilizzi, e comporterà la contestuale estinzione del finanziamento.

Resta convenuto che qualora alla scadenza del decimo mese non sia stato ancora effettuato il pagamento da parte dell’INPS, il B.P. potrà, a proprio insindacabile giudizio, prorogare il finanziamento per un altro mese, e così via sino all’effettivo pagamento da parte dell’INPS della quota capitale.

Il trattamento economico delle forme tecniche di finanziamento e del conto corrente è regolato nell’allegato “A”.

6. Attività di Comunicazione

Nel comune riconoscimento della rilevanza sociale dell’iniziativa, le Parti ne daranno la maggiore visibilità possibile, ponendo in essere attività di comunicazione e di promozione concordate.

In particolare la Provincia si impegna a dare rilievo all’iniziativa, utilizzando i seguenti strumenti di comunicazione (a titolo esemplificativo):

­         sito web

­         conferenze stampa, per ottenere un’adeguata diffusione di informazione sia verso i cittadini, sia verso i lavoratori interessati;

­         incontri di presentazione.

7. Responsabili operativi

Tutti i soggetti sottoscrittori del presente accordo individuano, quali uffici di riferimento e responsabili per l’attuazione del progetto:

–    filiali B.P.

–    Ufficio Politiche del Lavoro per la Provincia di Novara.

Sarà cura di ciascuna delle Parti comunicare alle altre con tempestività eventuali variazioni dei propri referenti.

8. Durata dell’accordo

La durata dell’accordo è annuale, a far tempo dal 1/1/2014. All’approssimarsi della scadenza, e comunque entro e non oltre la fine del mese antecedente della stessa,  le Parti si incontreranno per valutare l’efficacia dello strumento e per decidere in ordine al rinnovo, eventualmente rinegoziandone termini e condizioni.

Resta inteso che alla scadenza del presente accordo le Parti continueranno a rispettare gli impegni assunti relativamente ai finanziamenti ancora in essere.

9. Periodo di esclusiva

Per tutta la durata del presente accordo, la Provincia si impegna a non sottoscrivere accordi con Società Bancarie o altre Istituzioni, aventi oggetto o finalità analoghi al presente accordo.

10. Impegni reciproci

Le Parti si impegnano, secondo correttezza e buona fede, ad addivenire a tutti quegli emendamenti e/o a quelle integrazioni, che si rendessero necessari per le finalità di cui in premessa e per l’esatto adempimento di quanto previsto nel presente accordo.

11. Varie

 

Avendo la presente scrittura privata natura puramente normativa, verrà registrata solo in caso d’uso per imposta fissa ex art. 4 della Tariffa parte II allegata al DPR n. 131/1986 e successive modificazioni e integrazioni.

Elenco Allegati:

Formano parte integrante della presente convenzione i documenti allegati sub “A”, “B” e “C”.

Novara, 15 gennaio 2014

  PROVINCIA DI NOVARA                                               BANCO POPOLARE       ASSESSORE AL LAVORO                                      DIRETTORE  DIVISIONE BPN

    Dott. Giuseppe Policaro                                                 Dott. Alberto Mauro

ALLEGATO A

CONDIZIONI ECONOMICHE DEI CONTI CORRENTI – SCOPERTO DI CONTO

  • Spese conto corrente (per la durata del finanziamento)   zero

  • Spese chiusura estinzione conto                                    zero

 

  • Tasso scoperto c/c                                                      zero

  • CDC                                                                            esente

  • Spese annuali fido                                                        esente

ALLEGATO B

 

Spett.le

Azienda ………………….…..

e, p.c.

Spett.le

Banco Popolare Soc. Coop.

……………………………….

Oggetto: indennità di Cassa Integrazione per i dipendenti

Io sottoscritto ………………………………………, in relazione alle intese intercorse con il BANCO POPOLARE, dispongo irrevocabilmente e nell’interesse del Banco stesso, che il pagamento dell’indennità di Cassa Integrazione, decorrente dal ….…. al ….….., che dovrà essere erogata a mio favore, venga  effettuato unicamente tramite il Banco stesso, con accredito dell’importo sul mio conto corrente di cui alle coordinate bancarie sotto indicate.

Distinti saluti.

Luogo e data  ………………….………

Firma:__________________________________________

COORDINATE BANCARIE DI ACCREDITO DELL’INDENNITA’ DI CASSA INTEGRAZIONE SPETTANTE:

IBAN: ………………………………………..

PARTE RISERVATA ALL’AZIENDA

La comunicazione all’INPS (modello INPS SR41) secondo le suddette diposizioni avverrà con decorrenza: …………………….             (compilare da parte dell’Azienda)

Timbro e visto dell’Azienda : __________________________________________

Luogo e data ……………………………….


ALLEGATO C

AUTOCERTIFICAZIONE

Spett.le

BANCO POPOLARE

Filiale di ………………………

…………….., li……………..

Con la presente io sottoscritto ………………………………………….., dipendente della Ditta …………………………., in relazione alla richiesta di anticipazione in conto corrente della indennità di Cassa Integrazione Guadagni da parte dell’Azienda ………….……….. – decorrente dal ………….. – inoltrata in data odierna presso il Vostro Istituto in applicazione alla Convenzione stipulata tra la Provincia di Novara e la Vostra Banca in data [……….],

dichiaro di non aver richiesto e/o ottenuto, e mi impegno a non richiedere, altre forme di credito o anticipazione collegate al riconoscimento della Cassa Integrazione Guadagni di cui sopra.

 

In fede.

(Firma del richiedente) ____________________________

(indirizzo)……………………………