DOPO LE TARGHE ALTERNE ARRIVANO LE MISURE STRUTTURALI DA GIOVEDÌ LA NUOVA ZONA A TRAFFICO LIMITATO

Condividi sulla tua pagina social

ZTL OKK (pdf)

L’ampliamento interessa tre diverse aree del centro storico

ztl

ztl

«Abbiamo sempre detto che le targhe alterne erano necessarie in un momento di emergenza ma non l’unica arma nella battaglia per l’aria pulita, la salute dei cittadini, il miglioramento della vivibilità della città. Dopo pochi giorni dall’ordinanza di limitazione del traffico, siamo pronti a partire con il primo dei provvedimenti strutturali». Commenta così il sindaco di Novara, Andrea Ballarè l’avvio della “nuova” zona a traffico limitato che da giovedì 8 marzo sarà in vigore nel centro storico della città.

«L’ampliamento della ZTL – spiega l’assessore alla mobilità Giulio Rigotti – riguarda tre aree del centro storico: la zona della Basilica di San Gaudenzio; la zona tra via Perrone e corso Mazzini; la zona di Corso Cavallotti. L’estensione a questi ambiti della Zona a Traffico Limitato, azione per la quale sono già stati consultati residenti e categorie economiche interessate, potrà avere un effetto migliorativo sia per la limitazione e dissuasione dai transiti parassitari sia per la  valorizzazione ambientale delle aree coinvolte».

Questa prima estensione della Ztl anticipa altri provvedimenti di carattere strutturale che l’amministrazione vuole attuare nei prossimi mesi.

– l’approvazione dell’aggiornamento del PGTU, con le integrazioni contenute nel documento di indirizzi già approvato con deliberazione di Giunta; conseguentemente avvio delle procedure per gli incarichi di studio ed elaborazione del piano di estensione della ZTL all’intero Centro Storico e del piano di riorganizzazione della sosta nell’intera Area Centrale, le cui attuazioni saranno avviate entro il 2012

– una efficace attività di controllo da parte della Vigilanza Urbana dei transiti, dei permessi di accesso e delle soste nell’area della attuale ZTL, oltre che nelle altre aree del centro storico al fine di dissuadere dalla sosta illegale e migliorare la sosta dei residenti in centro sprovvisti di autorimessa.

– il progressivo adeguamento e miglioramento degli impianti della sosta a pagamento, con nuovi parcometri e autoparcometri individuali ricaricabili di ultima generazione e con realizzazione di sistema a sbarre in l.go Alpini;

– l’avvio del piano per la Logistica Urbana (City Logistic) in collaborazione con CIM spa, Regione Piemonte e CSI, Camera di Commercio e Operatori, con l’obiettivo di creare soluzioni innovative per il trasporto delle merci in centro città

– un processo di razionalizzazione del Servizio del Trasporto Pubblico Locale, che a fronte di eventuali tagli da operare su linee e fasce a scarsa utenza, potrà prevedere  miglioramenti con l’inserimento di una nuova fascia di punta serale 17,00-19,00, l’acquisto di bus ad alta capacità per l’utilizzo nelle ore di punta e l’aumento delle frequenze del bus festivo con semplificazione del sistema tariffario con due soli biglietti e quattro tipologie di abbonamento.

– rinnovo del servizio di bike-sharing  e primi interventi per l’estensione e il miglioramento della rete ciclabile previsti nel Piano Triennale OO.PP. con circa 1,5 km di completamenti e nuove piste ciclabili

– realizzazione di Zone 30 a velocità moderata su assi urbani principali quanto e soprattutto in strade di quartiere e in aree residenziali;

-infine, come è già in atto nel programma di sostituzione della flotta del TPL con veicoli a gas metano, anche per quanto riguarda il parco macchine comunale sarà attuato un programma di mobilità ecosostenibile con l’acquisto di veicoli elettrici e a metano.

CON  NUOVA ZTL BISOGNA SAPERE CHE:

Gli automobilisti che provengono da Via dei Gautieri e Via Bescapè non potranno più utilizzare  Via Antonelli e Via Pier Lombardo per raggiungere Baluardo Quintino Sella. L’unica via di sbocco sul baluardo sarà Via Dolores Bello. Per chi proviene da Via dei Gautieri, dopo aver obbligatoriamente svoltato a sinistra in Via Ferrari dovranno svoltare a destra in Via Dolores Bello.  Per chi proviene da Via Bescapè sarà obbligatoria la svolta a destra in Via Gaudenzio Ferrari  e subito dopo a sinistra in Via Dolores Bello.

Per chi dalla zona dell’Università vuol raggiungere l’area dell’Ospedale, non sarà  più possibile percorrere Via Perrone e poi Via Mossotti, Via Giulietti Via Dominioni (queste ultime due situate all’interno della nuova Z.T.L.). Il percorso possibile è quello che prevede l’uscita da via Perrone  su  Baluardo Lamarmora e poi Baluardo Massimo D’Azeglio per arrivare in Largo Bellini lato Ospedale Maggiore.

Da Baluardo Partigiani non sarà più possibile (eccetto gli autorizzati ) raggiungere Via Greppi, Via Dell’ Archivio , Via Pelllico e Corso Cavallotti (escluso il tratto tra Via Gallarati e Largo San Lorenzo percorrendo Via Pellico).

Per le operazioni carico e scarico è necessario attenersi all’orario vigente per la Z.T.L. già vigente (dalle 6.00 alle 10.00)