Esonerato Alfredo Aglietti, Alessandro Calori nuovo allenatore del Novara Calcio. Dimissionario anche il ds Luca Cattani

Condividi sulla tua pagina social

by Simone Balocco

Alessandro Calori 1E’ costata cara la sconfitta di Trapani ad Alfredo Aglietti. La dirigenza del Novara ha deciso di esonerarlo, affidando la panchina della società ad Alessandro Calori, l’anno scorso a Brescia.

L’esonero del tecnico di San Giovanni Valdarno era nell’aria da alcune settimane, ma il ko del “Provinciale” di Erice è stato troppo pesante da digerire per i vertici di “Novarello”. In 14 partite, il Novara ha totalizzato appena 13 punti, frutto di 2 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte. Le due vittorie risalgono al mese di settembre (l’ultima risale al 15 settembre contro il Padova) e sono state entrambe in casa. Da allora, nessun’altra vittoria fuori le mura amiche del “Piola” e partite giocate veramente male. Con alcuni sbagli di formazione continui.

Alfredo-AgliettiAlfredo Aglietti era arrivato a Novara nel novembre 2012 dopo gli esoneri di Attilio Tesser e le tre sconfitte consecutive della coppia Gattuso-Perrone, che portarono gli Azzurri al penultimo posto. L’arrivo di Aglietti ha portato subito ad una sconfitta contro il Livorno al 93′ (la sesta in altrettante giocate) e da allora la squadra è risalita fino al 5° posto di maggio che fece disputare i playoff per la serie A contro l’Empoli. Da marzo a maggio, ben 7 vittorie consecutive con l’esplosione di Haris Sererovic e la ripresa verticale di alcuni giocatori ombre di loro stesse nel girone di andata.

La partita di Trapani è stata la 200ma in carriera da allenatore.

Il pomeriggio novarese è stato molto caotico: prima si è dimesso il direttore sportivo Luca Cattani e qualche ora dopo è stato annunciato l’esonero di Aglietti. Non si hanno ancora dichiarazioni da parte degli interessati, ma si sa con certezza che, e la fonte principale è  il il sto del Novara Calcio, Alessandro Calori sarà il nuovo tecnico del Novara Calcio.

Alessandro Calori, un passato da calciatore con le maglie di Perugia e Venezia, ha iniziato ad allenare proprio i veneti nel 2004.

I miracoli di Calori si chiamano Portogruaro e Brescia: è alla guida dei veneziani quando li porta in serie B per la prima volta, vincendo il girone B di Lega Pro, proprio l’anno della promozione in B del Novara; con le rondinelle invece, subentrando a campionato iniziato, nel 2011/2012 arriva al margine dei playoff e l’anno dopo disputa i playoff contro il Livorno, perdendoli. A Brescia è ricordato ancora oggi con passione, tanto che la curva bresciana nelle prime partite stagionali ha inneggiato il suo nome durante le partite in casa al “Rigamonti”.

Insomma, c’è tanta analogia e parallelismi fra il Novara Calcio e il suo nuovo tecnico.

Il nuovo staff verrà presentato domani alle ore 12:45 nella sala stampa dello stadio “Silvio Piola”, come riporta il sito della società.