Fantastico Volley Novara ! Vittoria 1-3 sul campo inviolato del Parella

Condividi sulla tua pagina social

Volley NovaraIl Volley Novara sembra non volersi più fermare e prosegue la propria marcia a suon di clamorose vittorie contro le “big” del campionato. La squadra di Simone Adami e Roberto Crapa espugna 1-3 il campo del Parella Torino che in casa non aveva mai concesso punti.

I Novaresi salgono al terzo posto a pari punti con Valsusa, se la stagione finisse oggi, sarebbero nei play-off grazie al maggior numero di successi, comunque vada un campionato da ricordare per una squadra ricostruita in estate.

La giornata ha visto accorciarsi la classifica con le prime tre tutte sconfitte, tornano in gioco anche Artivolley Collegno che batte 3-1 Aosta e Pivielle Ciriè. Valsusa perde secco 0-3 in casa con Acqui. Gli Alessandrini sono, con il Volley Novara, la formazione del momento.

Questa la situazione alla terza di ritorno. Aosta 37 punti, Parella 33, Novara e Valsusa 32, Acqui 29, Pvielle e Artivolley 25. La prossima settimana turno di riposo per Novara e supersfida Aosta-Valsusa. Partite facili per le altre formazioni di vertice.

Veniamo alla cronaca. La trasferta torinese sul campo di un Parella, sempre vittorioso da tre punti in casa, rappresenta un nuovo difficile esame di maturità per la compagine del presidente Carlo Robiglio. Simone Adami parte con Sganzetta in palleggio, Bianchini opposto, Giacobbo e Morandi centrali, Turcich e Pagani bande, Baccin libero. Novara si avvantaggia 9-13 e 13-17, Parella recupera 21-22 per passare in testa 23-22. Doppio cambio con Fracassina per Sganzetta e Brogioli al posto di Bianchini. La mossa del tecnico ospite si rivela azzeccata, i Biancoblu vincono 24-26. Seconda frazione tutta di marca di torinese 7-3/20-11 fino al conclusivo 25-19 con i Novaresi che riducono le distanze, ma non rientrano. Adami effettua ben sei cambi e ruota gran parte del sestetto. Il terzo set si rivela decisivo. Le due squadre si fronteggiano punto a punto senza mai conquistare un break decisivo. Nel finale Novara piazza l’allungo 23-25 confermando la maturazione di un gruppo che nel girone di andata perdeva regolarmente quando si arrivava ai vantaggi. Avanti due set a uno, gli ospiti alzano il ritmo di gioco e controllano il match con sicurezza invidiabile passando da 3-5 a 3-12 con un parziale che spegne le velleità dei padroni di casa, termina 19-25, attacco di capitan Pagani dalla seconda linea.

Bravi bravissimi. I migliori? Simone Adami allenatore e Roberto Crapa vicepresidente/direttore sportivo. Il primo ha trasformato un gruppo con buone potenzialità, ma anche ruoli apparentemente scoperti in una vera squadra. Fino a qualche settimana fa in partita si vedeva solo parzialmente il frutto del lavoro svolto in allenamento e, troppe volte, i momenti decisivi diventavano occasioni sprecate. In queste prime tre gare del ritorno ecco tre match da incorniciare. Il secondo ha creduto nel rinnovamento anche quando il cammino sembrava in salita e si batte giornalmente tra difficoltà logistiche, problemi organizzativi e risorse economiche limitate con tenacia e incrollabile fede nei colori della società.