Fermati i “pendolari dei rifiuti”. Operazione del Nucleo Ambientale di Polizia Locale

Condividi sulla tua pagina social

Continuano incessantemente i controlli del Nucleo ambientale della Polizia locale di Novara finalizzati a preservare il territorio dall’abbandono indiscriminato di rifiuti. L’ultima sanzione è scattata ai danni di un extracomunitario residente a Galliate che aveva letteralmente scaricato rifiuti di ogni genere, tra cui mobili, vecchi frigoriferi ed elettrodomestici vari, in via Bini a Sant’Agabio. Dopo un accurato lavoro di indagine, gli agenti del Nucleo ambientale sono risaliti al responsabile a cui è stata comminata una sanzione di 1600 euro. I controlli hanno consentito anche di individuare due furgoni pieni di rifiuti non classificati privi di apposito formulario, presumibilmente destinati ad essere abbandonati per strada. Anche per loro è scattata la sanzione. “Il numero delle multe e delle indagini portate avanti in questi mesi – spiega l’assessore alla Polizia Locale Luca Piantanida – conferma il costante monitoraggio e la profonda attenzione ai temi ambientali e al rispetto dell’ambiente circostante. Questa volta, come in altre occasioni, è stata fermata e sanzionata una persona che proveniva da fuori città e che pensava di agire indisturbata sul nostro territorio. I controlli incessanti che la Polizia sta mettendo in atto e le successive indagini hanno permesso e permetteranno di arginare tale grave fenomeno”.