Fiaccolata Marò a Novara, comunicato stampa NCD

Condividi sulla tua pagina social

foto Francesca Riga (3)Novara – I giovani del “Nuovo CentroDestra” hanno dato il loro contributo alla reali zazione della fiaccolata organizzata dal “Comitato Tricolore Novara – per i Marò”, costituito proprio dai movimenti giovanili novaresi, e quindi dato prova di una proficua collaborazione con i ragazzi di Blocco Studentesco, Forza Italia Giovani e Fratelli d’Italia.

Il corteo che ha preso il via da Piazza Martiri era preceduto da uno striscione con scritto: “Alcuni Italiani non si arrendono”. I partecipanti hanno sfilato lungo le vie e le piazze del centro città per fermarsi poi davanti alle sedi delle istituzioni ovvero Prefettura, Provincia e Comune, dove è stato cantato l’inno nazionale.

Sono le oltre 300 presenze che hanno sancito il successo della Manifestazione organizzata proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica, sul caso dei nostri Marò detenuti in India.

“I giovani del NCD hanno partecipato in maniera massiccia all’iniziativa e hanno fatto la loro parte dando un forte contributo finalizzato alla riuscita di un evento sentito e partecipato – spiega il leader dei giovani del NCD, Ivan De Grandis – i vincitori di oggi è questa nuova generazione che ha dato prova di poter lavorare senza simboli per uno scopo comune. Finalmente anche nella nostra Città c’è stata una mobilitazione vera per i militari Latorre e Girone. Ma non è una manifestazione fine a se stessa, infatti ora è giusto che anche l’amministrazione comunale ascolti la volontà di tantissimi cittadini e dopo due anni di silenzio, faccia qualcosa di simbolico- prosegue De Grandis – la nostra proposta è di illuminare la Cupola, simbolo di
Novara, con il tricolore per una notte”.

“Alla fiaccolata hanno preso parte anche i tanti amministratori e dirigenti del NCD locale che ringraziamo – conclude De Grandis – e un altro doveroso grazie lo riserviamo alla delegazione giovanile torinese, guidata da Enrico Reghini”.