Il Team Atletico Mercurio Novara continua a correre per Aisla

Condividi sulla tua pagina social

atl mercurio 002I proventi della raccolta fondi natalizia servirà a finanziare il servizio di fisioterapia domiciliare per i malati di Sla nell’ambito del progetto “Operazione Sollievo”

Novara, 17 gennaio 2014 – Continua la maratona di solidarietà degli atleti del Team Atletico Mercurio, team di atletica leggera novarese che, ormai per il terzo anno consecutivo, ha scelto l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Onlus quale destinataria della campagna di raccolta fondi promossa tra i tesserati in concomitanza  con le festività natalizie appena trascorse.

Nei giorni scorsi il presidente del Team Atletico Mercurio, Stefano Gallesi, e la vicepresidente del sodalizio Marta Pirola  si sono recati nella sede amministrativa di Aisla Onlus, a Novara in Viale Roma 32, per consegnare simbolicamente il “testimone” nel quale i portacolori del Mercurio hanno lasciato le loro donazioni: «Siamo davvero lieti di poter supportare, per quanto ci è possibile, Aisla Onlus nella meritevole attività di sostegno nei confronti dei malati di Sla e dei loro familiari – evidenziano Gallesi e Pirola – Crediamo molto nel valore educativo di questa iniziativa, considerato che l’80% dei nostri tesserati sono bambini e ragazzi Under 18, quindi possibili volontari del domani. Abbiamo voluto coinvolgere anche le loro famiglie nel nostro progetto solidale  per Aisla, che continuerà anche nel 2014».

La Sla è una rara malattia neurodegenerativa, per la quale non si conoscono né le cause né una terapia efficace, che comporta la completa paralisi dei muscoli volontari. Oggi in Italia si contano circa 6.000 malati, i quali progressivamente  non sono più in grado di muoversi, nutrirsi, comunicare e respirare autonomamente pur mantenendo nella gran parte dei casi intatte le proprie capacitò cognitive: «La Sla è una malattia al momento inguaribile ma non per questo incurabile – hanno sottolineato Vincenzo Soverino, malato di Sla e vicepresidente nazionale di Aisla Onlus, e Fulvia Massimelli, segretario generale dell’Associazione che si occupa di fornire adeguate informazioni sulle possibilità di cura, assistenza ai malati e alle famiglie, finanziare la ricerca scientifica e formare Oss e assistenti familiari – Le persone con Sla e le loro famiglie necessitano però di un percorso di continuità assistenziale e di presa in carico realmente rispondente ai loro bisogni quotidiani. Ecco perché la generosa donazione ricevuta dal Team Atletico Mercurio sarà destinata al progetto “Operazione Sollievo”, nato con il principale obiettivo di alleviare concretamente le sofferenze dei malati che si trovano a convivere ogni giorno con una malattia fortemente invalidante».

Il progetto prevede sostegno economico, supporto per le cure domiciliari, fornitura di strumenti utili a migliorare la qualità della vita: «Nello specifico, insieme con i responsabili dell’Atletico Mercurio, abbiamo deciso di finanziare alcune ora di fisioterapia domiciliare che verranno offerte gratuitamente ai malati   – concludono Soverino e Massimelli – Prossimamente organizzeremo un incontro con tutti gli atleti per spiegare come il loro aiuto abbia avuto un impatto concreto e positivo sulla qualità della vita delle persone con Sla».