INALPI VOLLEY BUSCA – VOLLEY NOVARA 3-2

Condividi sulla tua pagina social

 ( 25-23/26-28/25-20/22-25/15-12)

Volley Novara: Brogioli – Turcich – Morandi – Pagani – Signorelli – Colombo – Bianchini – Malgrati – Fracassina – Mollo – Rigamonti – Ponti (L) – Rizzotti (L2). All.Zuradelli.

SERIE CIl Volley Novara subisce a Busca la prima sconfitta stagionale ma conquista un buon punto che fa classifica e permette alla squadra del presidente Robiglio di mantenere il secondo posto in classifica. Al comando resta Marene a quota 22, Novara insegue a 21 precedendo Busca e San Paolo a 19. Cresce il distacco della quinta, esclusa dai play-off, con Cerealterra fermo a 12. Sabato prossimo, nella penultima giornata di andata, Novara ospita Villanova penultimo, Busca gioca sul campo del Valsusa e, soprattutto, si scontrano a Torino San Paolo e Marene. Come si può ben vedere il punto di Busca è più una mezza vittoria che una mezza sconfitta.
Diciamo subito che è stata una partita di alto livello, giocata di fronte a un palasport stracolmo con tifo incandescente ma corretto. I ragazzi novaresi hanno fatto la loro parte, con un pizzico di fortuna e qualche errore in meno al quinto set si sarebbe potuto vincere senza rubare nulla. Peccato. Resta una prestazione all’altezza di una squadra che vuole lottare fino alla fine per le primissime posizioni. Commenta con serenità coach Zuradelli “ Partita molto bella giocata in una splendida cornice di pubblico tra due ottime squadre. Entrambe le formazioni potevano vincere, quando nella pallavolo si assiste a un confronto così equilibrato, sono piccoli episodi a fare la differenza. Restiamo davanti a loro in classifica e avremo il confronto casalingo nel girone di ritorno. Adesso però dobbiamo pensare a sabato e confesso che la sfida con Villanova mi preoccupa. Si tratta di una squadra che l’anno scorso ha lottato per la promozione, occupa una posizione di classifica non veritiera come dimostra la partita persa al quinto set con Busca. Ho sempre detto i campionati si vincono negli scontri diretti ma si perdono nelle gare intermedie. Guai a sottovalutare l’impegno, siamo a un punto dalla capolista e non ci manca il punto perso a Busca, dove ho visto un ottimo Novara, ma quello lasciato con il Cus Torino giocando male e vincendo solo al quinto set. “
Dopo lo “ Zuradelli pensiero “che con la sua filosofia pratica “vecchia maniera” ha portato il Volley Novara in una posizione che in pochi avrebbero pronosticato a inizio stagione, visto il valore delle avversarie, veniamo alla cronaca di una gara che ha sfiorato le tre ore di durata.
Novara parte con Fracassina in palleggio, Signorelli opposto, Bianchini e Mollo al centro, Ponti libero, Rigamonti e l’esordiente under 19 Turcich, all’ala al posto del febbricitante Pagani.
Il match è subito spettacolare ed equilibrato con i padrini di casa avanti 8-6 e 13-11. Zuradelli getta nella mischia capitan Pagani per dare più esperienza, l’esordio di Turcich è stato comunque positivo. Si prosegue con Busca sempre in testa di qualche punto 22-20, Novara lotta ma deve arrendersi 25-23. Riparte forte la squadra ospite 6-12, Busca recupera lentamente 15-17 e impatta 24-24. Il set si conclude, dopo mille emozioni, 26-28 per un Volley Novara indomabile. Peccato che i Cuneesi prendano subito 5-6 punti di margine nella terza frazione che termina 25-20.

Sembra finita. Assolutamente no! Il Volley Novara ci mette il cuore e vince un set giocato con tanta grinta con Busca che vuole il successo pieno e l’aggancio in classifica, ma deve inchinarsi 22-25. Adesso i ragazzi di Zuradelli possono tentare anche il colpo del clamoroso successo esterno e iniziano il tie-break al meglio 3-5 e 4-6. Busca pareggia 7-7 e piazza il break decisivo 10-7 sfruttando un paio di episodi favorevoli. Novara prova e reagire senza rimontare lo svantaggio e cede 15-12. Alla fine comunque è un punto guadagnato per gli ospiti con le due squadre unite nell’applauso dello sportivissimo pubblico che si è divertito per un match che fa onore al campionato.
Come ha detto Zuradelli, adesso bisogna concentrarsi sulla gara in programma sabato alle 18,30 alla Bollini con Villanova per concludere in bellezza il 2012.
Luigi Falzoni.