Incidente mortale Galleria Romagnano Sesia

Condividi sulla tua pagina social

downloadNel pomeriggio di oggi è giunta agli uffici provinciali la comunicazione di un grave incidente occorso all’interno  della galleria di Romagnano Sesia sulla Strada Provinciale 299 della Valsesia; incidente che ha avuto esiti mortali per un ciclista le cui generalità al momento non sono ancora state comunicate.
Sul posto sono subito intervenuti i mezzi di soccorso e i Carabinieri.
Al momento la galleria è chiusa al traffico per permettere alle forze dell’ordine di verificare le dinamiche del tragico incidente.
Corre l’obbligo segnalare che l’impianto di illuminazione della galleria era spento a causa di uno sbalzo di tensione che alla fine di gennaio 2014 aveva compromesso le centraline di gestione di tutto l’impianto.
Stante la gravità del danno, e l’impossibilità di porvi rimedio in tempi brevi, con ordinanza n. 4564 del 29 gennaio u.s. 
l’Ufficio Viabilità aveva immediatamente disposto ladozione delle prime misure di messa in sicurezza della circolazione, adottando la limitazione di velocità a 50 km/h (rispetto ai 70 ordinari) e collocando cartelli di avviso agli ingressi della galleria. Per maggiore prevenzione erano stati inoltre predisposti controlli anche della Polizia Provinciale.
Reperite le risorse per il ripristino dell’impianto, mediante la procedura d’urgenza,  il 25 marzo u.s con determina 732/2014 era stato affidato l’incarico per la riparazione. Della mattinata di oggi (ore 9,45 ca.) la comunicazione della ditta circa il coordinamento dell’intervento per la giornata di lunedì 31 p.v.
Dell’incidente è stato immediatamente avvisato l’Assessore alla Viabilità Gianluca Godio.
“Sono profondamente colpito dalle notizie che mi giungono dal luogo dell’incidente, per i modi e i tempi in cui, per quanto mi è dato sapere, si è consumata la tragedia. Il rammarico perchè nonostante qualsivoglia valutazione di ordine tecnico o preventivo, oggi abbiamo registrato una nuova vittima della strada. Nei prossimi giorni, grazie anche ai rilievi delle forze dell’ordine, potremo conoscere con maggior precisione le dinamiche dell’accaduto”.