Inferno Atrani ( Salerno ) – Il Video

Condividi sulla tua pagina social

                                           di Alessio Marrari

Alluvione Atrani Sono continuate per tutta la notte, ad Atrani (salerno), le ricerche di Francesca Mansi, la 25enne che risulta dispersa dal tardo pomeriggio di venerdì scorso, da quando un’ondata di fango, a seguito dell’esondazione del fiume Dragone, ha devastato il piccolo comune della Costiera amalfitana. Sul posto, come conferma dal centrale operativa dei Vigili del fuoco di Salerno, sei squadre stanno continuando a scavare tra i fango e i detriti. Tanti i cittadini che stanno supportando l’azione dei vigili del fuoco. Stamattina riprenderanno anche le attività di ricerche in mare da parte dei sommozzatori. Sindaco, “non si poteva evitare” – E’ provato, molto, il sindaco di Atrani, Nicola Carrano. Ma su una cosa è fermo e deciso: “Non potevamo fare nulla per evitare questa tragedia”. Lungo le strade di Atrani, il comune della Costiera Amalfitana, devastata da un’onda di fango causata dall’esondazione del fiume Dragone, il Primo cittadino parla con tutti. “Cos’é successo? Si vede – esordisce Carrano, da sette anni sindaco di Atrani”. Il Dragone lo definisce quasi con rabbia “un fiumiciattolo da quattro soldi”, che però qui ha distrutto quasi tutto”, non c’é più un’attività turistica né commerciale aperta. “Non poteva essere fatto nulla. Sono tranquillo e a posto con la coscienza – ribadisce – dovremmo avere così tanti finanziamenti da deviare il corso del fiume e farlo sfociare altrove, ma qui non ci sono neanche i soldi per affiggere i manifesti di morte”. Alle ore 18 di venerdì scorso il Sindaco era in comune, a pochi metri da quel bar ‘La Risacca’ da dove è scomparsa la venticinquenne Francesca Mansi. “Sono uscito dal Comune e c’era il diluvio universale, così tanto che in pochi secondi mi si è distrutto l’ombrello”, racconta il Sindaco. Poi, parla di Francesca, e gli occhi diventano lucidi: “Certo che la conoscevo, ma di questo non voglio parlare, fa troppo male”.

IL VIDEO

http://www.youtube.com/watch?v=PmIuLij-Zi4