INPRIMIS: MONTALCINO ACCOGLIE NOVARA IN UN FINE SETTIMANA DI GUSTO E CULTURA, UN SUCCESSO “CORALE”

Condividi sulla tua pagina social

«In questo momento di particolare congiuntura economica, il sostegno a queste iniziative è la base giusta per un cammino di ripresa, basato sulla promozione mirata delle nostre tipicità, sul confronto e sulla conoscenza di altre realtà culturali e territoriali, in modo da poter approntare sinergie efficaci per i problemi che via via ci troviamo ad affrontare». Questo il commento del sindaco di Montalcino, Silvio Franceschelli, al termine di “Inprimis: Montalcino accoglie Novara in un fine settimana di gusto e cultura”, l’evento che si è svolto nel borgo toscano il 16, 17 e 18 novembre.

La kermesse, organizzata dalla Proloco di Montalcino con la struttura tecnica di BG Events, ha coinvolto la cittadina locale che, con la consueta ospitalità, ha accolto i prodotti tipici novaresi in una sorta di gemellaggio tra i due territori.

Nelle tre giornate il centro convegni del palazzo comunale, adibito a “Ristorante dell’Incontro”, ha contato oltre cinquecento intervenuti che hanno potuto degustare le delizie novaresi accompagnate dai migliori vini di Montalcino. Il ristorante, inoltre, ha ospitato gli stand del Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola e dell’Ente Nazionale Risi; tra la cucina e la vendita diretta al pubblico sono stati consumati oltre 250 kg di gorgonzola. A questo proposito si ringrazia la Latteria Sociale di Cameri. Per l’occasione gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado hanno assistito a una lezione gioco grazie ai rappresentanti dell’Ente Risi.

Non sono mancati i momenti di scambio culturale con gli scrittori novaresi, Cecilia Colli e Michele Brusati i quali, in alcuni locali tipici della splendida cittadina, hanno avuto modo di presentare le loro opere, “Cara madrina”, “Il cielo senza nessuna nuvola”, “E questo è quanto”, insieme agli autori montalcinesi Alessandro Schwed e Maurizio Centini.

Anche la musica è stata tra le protagoniste dell’evento, in modo particolare quella classica alla chiesa del Corpus Domini con gli “Archi del Trasimeno” e il duo per flauto e chitarra nella chiesa di San Pietro. Molto graditi anche la sfilata di auto d’epoca per le vie del centro e il fuori programma offerto dalla compagnia delle “Ombre di Montecoronato”, ensemble di figuri in costumi medievali che hanno allietato le vie e le piazze con combattimenti storici all’arma bianca e coinvolto nei giochi i numerosi bambini presenti.

Da non dimenticare il successo del convegno “Alcool e Giovani: bere consapevole” promosso dal dottor Stefano Ciatti, Presidente dell’Associazione Vino e Salute e Ambasciatore delle Città del Vino, nelle sale del suggestivo Museo della Comunità di Montalcino e del Brunello.