Interventi di pulizia urbana in concomitanza alla nomina del nuovo Presidente Assa

Condividi sulla tua pagina social

I lavori di pulizia manuale aggiuntiva in questi giorni sono proseguiti in diverse zone della
città. Gli operatori Assa hanno ripulito da foglie e immondizia i vialetti e le rampe di Via Regaldi, sono state inoltre raccolte le foglie e ripulite le scale del Colle della Vittoria e nella piazzetta di San Nazzaro della Costa, è iniziata la pulizia di Largo Pastore a cominciare dalle fioriere e che interesserà anche tutta la circostante area verde pubblica, e oggi, martedì 11 febbraio 2014, è iniziata la pulizia del parchetto di Via Corridoni, nel quartiere Nord, che terminerà nella giornata di domani.

Ballarè: «Un manager esperto che rafforzerà il cambio di passo dell’azienda»

Marcello Marzo è il presidente di Assa, la spa del Comune di Novara per i servizi di igiene ambientale e la raccolta differenziata dei rifiuti. Lo ha nominato l’assemblea del socio unico riunitasi questa mattina, martedì 11 febbraio, negli uffici comunali.

L’assemblea ha anche deliberato la riduzione da cinque a tre dei componenti del Consiglio di Amministrazione, riducendo i costi fissi di gestione con conseguente risparmio per le casse comunali.

Insieme a Marzo, che già da metà gennaio guidava la società nella sua funzione precedente di Vice Presidente, compongono il Consiglio di Amministrazione  i confermati consiglieri Nicola Gullì e Giovanni Pisone.

«L’obiettivo è proseguire l’azione di rafforzamento delle attività tese a tutelare il decoro urbano e la pulizia della città che la società ha intrapreso d’intesa col Sindaco», dichiara il neo presidente.

Marcello Marzo è attualmente direttore Affari societari e regolamentari del Gruppo Autogrill, già responsabile Affari societari del gruppo De Agostini e del Gruppo Bolton. Esperto di diritto societario e di corporate governance con esperienza in uno dei più importanti studi legali italiani.

«La nomina di Marcello Marzo – commenta il sindaco Andrea Ballarè – è coerente con la linea che ci siamo dati in questa fase, e che già abbiamo applicato nella scelta dell’amministratore delegato di Acqua Novara e Vco: puntiamo su manager esperti e di grande qualità, che possano garantire efficacia ed efficienza alle nostre aziende. Per Assa in particolare, Marcello Marzo è una garanzia per il rafforzamento del “cambio di passo” che abbiamo fortemente voluto in questi ultimi mesi. Al presidente il compito di proseguire su questa strada e di preparare il nuovo assetto della governance che le rinnovate disposizioni di legge prevedono».   

Pulizia della discarica abusiva di località Cascina Colombara con il previsto intervento di bonifica dell’eterni

cestello Via Aina sacchi contenenti eternit Via Panseri 1 Via Panseri 2

Nelle loro funzioni di verifica del corretto conferimento dei rifiuti, gli ispettori ambientali dell’Assa si sono dedicati in questi giorni ai controlli nel giorno di raccolta della carta nel centro urbano, il mercoledì. E’ emerso come alcune utenze, che sono state direttamente contattate, espongano la carta nei sacchi di plastica anziché negli appositi contenitori gialli forniti gratuitamente da Assa.
Come stabilito infatti dall’ordinanza dirigenziale del gennaio 2004, con cui prendeva avvio la modalità di raccolta differenziata porta a porta a Novara, la raccolta della carta per le utenze singole, ossia non condominiali, e per le utenze commerciali avviene mediante esposizione davanti al civico di ogni utenza dei “contenitori in plastica gialli” che possono essere ritirati, fino a un massimo di tre per utenza, direttamente e gratuitamente all’Isola Ecologica di Via Sforzesca 2/a aperta dal lunedì al sabato con orario continuato dalle 9 alle 17. Se invece l’utenza ha esigenza di un numero di contenitori gialli per la carta maggiore di tre, li deve ritirare alla nuova sede operativa di Assa in Strada Mirabella 6/8 dove gli uffici sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14.30 alle 16.30.
«E’ importante che il materiale differenziato sia conferito il più possibile privo di impurità – sottolineano i tecnici Assa – Quindi la carta non va inserita in sacchetti di plastica, che rendono impuro il materiale cartaceo, e allo stesso modo vetro, lattine, banda stagnata vanno messi negli appositi contenitori in modo sfuso non dentro borse o sacchetti di plastica».
Dai controlli effettuati, gli ispettori ambientali hanno anche rilevato che, a distanza di ormai quasi dieci anni dall’avvio della raccolta differenziata porta a porta, ancora non è consolidato l’uso del sacco trasparente per il conferimento dei rifiuti non recuperabili per le utenze singole e le utenze commerciali. Sempre come stabilito dall’ordinanza del Comune, infatti, per conferire i rifiuti non recuperabili “i numeri civici con tre o meno famiglie”, quindi case singole o non condominiali, “gli utenti utilizzano sacchi trasparenti acquistati dagli utenti stessi”, e allo stesso modo devono fare le utenze commerciali. Anche questo tipo di sacco può essere acquistato all’Isola Ecologica di Via Sforzesca.
L’inottemperanza a quanto disposto dalle direttive comunali comporta le sanzioni amministrative pecuniarie che vanno da un minimo di 25 euro a una massimo di 500 euro.
Gli ispettori ambientali hanno provveduto a emettere alcuni verbali di accertamento che verranno poi trasmessi al Comando di Polizia Municipale.

via rosselli  (2) via rosselli (1)