La Polizia di Stato arresta un pusher nigeriano

Condividi sulla tua pagina social

La scorsa notte operatori della Polizia di Stato hanno arrestato al Villaggio Dalmazia un soggetto di origini nigeriane, classe 1985, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti per droga.

Tutto nasce da una segnalazione da parte di un vicino di casa, un ex poliziotto in pensione, che ha udito delle urla e ha allertato tempestivamente le forze dell’ordine comunicando una lite in atto nell’appartamento di fronte al suo. Giunti sul posto gli agenti hanno dapprima preso contatto con il richiedente, ed in seguito si sono portati all’interno della casa interessata per parlare con le persone protagoniste della lite. Giunti all’ingresso dell’abitazione gli operatori hanno constatato la presenza di una donna e di un uomo. Quest’ultimo si è mostrato subito diffidente e nervoso alla vista della polizia, cercando di guadagnarsi ad un certo punto una via di fuga. Il soggetto è stato subito bloccato dagli operatori generando nello stesso una rabbiosa reazione che lo ha portato a scagliarsi proprio contro gli agenti che con non poca difficoltà sono riusciti a contenerlo.

Da ulteriori accertamenti si è poi compreso il tentativo di fuga del soggetto. Ed infatti, sulla sua persona e all’interno dell’abitazione in questione sono state trovate diverse dosi di hashish e di metanfetamine, tutte confezionate di modo da essere facilmente distribuite e quindi destinate allo spaccio. Ancora, sempre all’interno dell’abitazione sono stati trovati circa 5300 euro in contanti. Subito è scattato l’arresto per il nigeriano al quale è stato contestato sia lo spaccio di sostanza stupefacente che la resistenza a pubblico ufficiale.