L’AMATORY RUGBY NOVARA UN VERO ORGOGLIO PER LA CITTA’: ENNESIMA VITTORIA CONTRO LA PRESTIGIOSA VOGHERA

Condividi sulla tua pagina social
STEFANO PARACCHINI - COACH

STEFANO PARACCHINI – COACH

Preziosissima vittoria per l’Amatori Novara nel big match di Voghera contro l’agguerrita compagine di casa anch’essa a punteggio pieno  e terza in classifica. Partita spettacolare, ricca di emozioni con finale al cardiopalma ,ma in buona sostanza quasi sempre in mano del Novara che ha fatto , disfatto e regalato occasioni e punti ai padroni di casa che si sono rivelati tenaci sul punto di incontro a terra  e abili nel reparto arretrato autore di buone giocate, ma inferiori in mischia ordinata e poco inclini al gioco multifase.

Alla grande l’inizio del Novara: subito tre punti di Cravini su calcio piazzato . Il gioco di ripartenza e attacco del pack novarese funziona e al 10’ prima meta dell’incontro e in campionato del “temerario” Quirino che sfrutta al meglio un pallone riconquistato agli avversari. Trasforma Cravini. Potrebbe essere l’inizio di una partita più tranquilla, ma il Novara ama le complicazioni. Qualche banale errore regala il pallone agli ospiti che tentano subito l’aggancio e riescono a rimanere in partita sfruttando i calci di punizione concessi dai nostri sul punto di incontro a terra. L’estremo del Voghera è un autentico cecchino e infila la porta al 15’ al 22’  e ancora due volte a  fine tempo raggranellando 12 importantissimi punti. Intanto il Novara continua a dominare in mischia ordinata e tiene bene in rimessa laterale grazie alla precisione del lancio di Vientsov sempre più in crescita anche nel gioco aperto. Bene anche i contrattacchi imbastiti dal rientrante Freitas in combinazione con Mastroianni e Dassi, mentre Medda e Sogni si sacrificano in un importantissimo lavoro difensivo. Nel pacchetto di mischia non si risparmia nessuno a partire dalle terze linee davvero determinate e aggressive.  Il Novara deve attendere il 30’ per gustare il sapore della meta che arriva da una bella cassaforte impostata dal nostro pack in rimessa laterale e schiacciata da Colombo. Finale del primo tempo 15 – 12 per il Novara e partita apertissima.

Emozionante il secondo tempo che si apre con un assalto all’arma bianca del Novara che imposta ripetuti pick and go che finalmente portano in meta Guglielmi.  Il Voghera non ha tante occasioni di entrare in territorio novarese ,ma ci riesce poco dopo concludendo una combinazione da rimessa laterale  che lancia la propria ala a bucare  l’attonita difesa novarese. In più i punti della trasformazione. Cominciano i cambi. Esce Mastroianni più che positivo ed entra Mallah e poco dopo Petrone  sostituisce un bravissimo Vientsov.

La partita sale di tono e il Novara si insedia nella metà campo dei padroni di casa. Panigoni sfiora la meta commettendo un avanti nel raccogliere un preciso calcio di Cravini . Ancora occasionissima per Colombo che non riesce a controllare l’ultimo passaggio di un compagno ad un passo dalla meta. Tocca a Ventruto sostituire Guglielmi  e a Lucci prendere il posto di Dassi. Finale pazzesco: una serie di ripetuti attacchi novaresi , non sempre condotti con la dovuta lucidità da Loddo che nel frattempo è entrato al posto di Quirino bloccato dai crampi,non portano punti per cui Cravini tenta di piazzare un ennesimo calcio di punizione concesso dall’arbitro, ma sbaglia ed esce stremato dal campo sostituito da Sikorski. Successiva rimessa  in gioco e un calcio di liberazione sbagliato proprio dal nuovo entrato Sikorski permette al Voghera un micidiale contrattacco che si conclude in meta e porta in vantaggio i padroni di casa. Il Novara di quest’anno però è di un’altra pasta e non molla. Tre minuti dopo grande attacco e palla che finalmente viene allargata da Loddo ai compagni in superiorità numerica sulla larghezza del campo. Sikorski si fa perdonare smarcando perfettamente Medda che si invola in meta suggellando così la propria maiuscola prestazione. Siamo in perfetta parità ,ma le squadre non si accontentano e cercano la vittoria. Debutto assoluto intanto per il gigante d’ebano Bamba Kader detto “k” che rileva Colombo. Così all’ultimo minuto mischia a favore di Voghera al centro del campo . La palla passata dalla terza centro al mediano di mischia viene intercettata magicamente da “faina “ Loddo che  ha davanti l’autostrada  del sole ; Glauco innesta il turbo , supera tutti i limiti di velocità e schiaccia la palla in mezzo ai pali e raccoglie il giusto abbraccio di tutti i compagni. Freitas trasforma e suggella la grande impresa del Novara.

Vittoria che fa molto morale in vista della partita fondamentale del campionato che si terrà in 9 dicembre in casa contro il Tradate, mentre domenica prossima arriva al Laurenti il Vittuone S.Anna. Occorre tenere alta la concentrazione e il ritmo negli allenamenti per arrivare al top della forma all’appuntamento. Intanto bravi ragazzi, grazie da tutto il Club. Man of the match per chi scrive a Federico Medda . Ottimo anche Sogni e leonino Fadda sempre più leader del pack.

Formazione: Quadraro, Cotroneo, Vientsov (Petrone), Loretti, Colombo (Bamba), Panigoni, Guglielmi ( Ventruto), Fadda, Quirino (Loddo), Cravini (Sikorski),Sogni, Medda, Mastroianni (Mallah), Dassi (Lucci), Freitas.