Laura Pariani e il mistero dei fratelli Karamazov: la trama del romanzo è tratta da un omicidio avvenuto nel novarese? Scala ad aprile l’incontro con Stefania Bertola; chiude la rassegna Roberta Invernizzi

Condividi sulla tua pagina social

Il coro di Voci di Donna, il festival della letteratura femminile del Comune di Novara e della Libreria Lazzarelli, arriva alla sua ultima settimana e affronta uno dei temi più originali di tutta la rassegna: ma i fratelli Karamazov erano novaresi?

E’ proprio questa la trama del romanzo Nostra signora degli scorpioni (Sellerio) di Laura Pariani che verrà presentato venerdì 28 marzo alle 18,00 nella sala dell’accademia del Broletto.

Il libro di Pariani, scritto con il marito Nicola Fantini, racconta la storia della visita che Dostoevskij compì nel 1869 a Orta. E’ lì che il narratore russo sente raccontare di un delitto avvenuto nel novarese nel 1813. Quell’episodio di cronaca, letto e studiato oggi, presenta incredibili analogie con  quello narrato nei I fratelli Karamazov.

Insomma, i fratelli Karamazov sono piemontesi? Di più: sono novaresi? Solo l’incontro con Laura Pariani di venerdì 28 marzo al Broletto alle 18.00 potrà svelarcelo.

Sono tanti gli aspetti di interesse del volume: il primo l’aderenza con i temi novaresi e il mistero dell’origine novarese della trama dei fratelli  Karamazov; il secondo riguarda la data della presentazione: “Nostra signora degli scorpioni” uscirà nelle libreria il 27 marzo, la prima presentazione in Italia del libro sarà proprio quella novarese di voci di donna; non ultimo il fatto che il libro è scritto da Laura Pariani in coppia con il marito Nicola Fantini e oggi, nel panorama della letteratura italiana non esistono altre coppie artistiche di scrittori come questa.

Scalerà invece ad aprile, in data da definirsi, l’incontro di sabato 29 marzo con Stefania Bertola: bloccata da un imprevisto la scrittrice non riuscirà ad essere a Novara per Voci di Donna.

Chiuderà la manifestazione, domenica 30 nella sala dell’accademia del Broletto alle 18.00 la presentazione di Come una mosca nel latte di Roberta Invernizzi edito da Effedì Editore.  Dopo il successo di Capelli, romanzo ora anche in tournée teatrale, arriva a Voci di Donna il seguito cartaceo del suo esordio Come una mosca nel latte che è già arrivato alla seconda edizione.

Voce di Orta, Delitti e Dostoevskij

Venerdì 28 marzo – ore 18.00: Sala dell’Accademia del Broletto di Novara

(Via Fratelli Rosselli 20)

Laura Pariani e Nicola Fantini presentano Nostra signora degli scorpioni (Sellerio)

l romanzo racconta la storia della visita che Dostoevskij compì nel 1869 a Orta (dove Pariani abita col marito coautore del libro), e sente raccontare un delitto avvenuto nel novarese nel 1813, che è “uguale” a quello narrato ne “I fratelli Karamazov”. Insomma, i fratelli Karamazov sono piemontesi? Di più: sono novaresi? Solo l’incontro con Laura Pariani potrà svelarcelo.

Voce di Vita

Domenica 30 marzo ore 17.00, Sala dell’Accademia del Broletto di Novara

(Via Fratelli Rosselli 20)

Roberta Invernizzi presenta Come una mosca nel latte (Mercurio)

COME UNA MOSCA NEL LATTE – Che cosa fa una mosca nel latte? Annaspa per non annegare. Si vede, anche a distanza, per contrasto cromatico. Disgusta: chi berrebbero ancora quel latte? Al protagonista di questo romanzo, un anziano inventore un po’ naif, avviene esattamente questo: cerca di cavarsela come può, attira l’attenzione su di sé anche senza desiderarlo e viene spesso evitato per le sue scomode stravaganze. Fra le quali l’ossessione di essere spiato e depredato delle sue idee più preziose.

Una sorta di spin-off al contrario: Nena, protagonista di Capelli, il precedente romanzo di Roberta Invernizzi, è uno dei personaggi di queste pagine.

.