Lavori nelle scuole: priorità alla sicurezza

Condividi sulla tua pagina social

Con l’augurare un buon anno scolastico a tutti i ragazzi e al personale docente e non docente, desideriamo informare che durante l’estate sono stati eseguiti diversi lavori nelle scuole della città, che mirano in modo particolare alla sicurezza e al miglioramento della qualità della vita di tutti coloro che passeranno i prossimi nove mesi in questi luoghi.

Tra i più significativi ricordiamo: la rimozione dell’amianto dalle coperture delle scuole San Rocco e Galvani e nidi comunali, la sistemazione della facciate delle scuole De Amicis e Pier Lombardo, la riqualificazione completa dell’ex alloggio del custode della scuola Galvani (da destinarsi al nucleo didattica ambientale del Comune), varie tinteggiature interne ad aule e parti comuni (scuole Morandi Ferrandi, Buscaglia, San Paolo, San Rocco, ed altre), la bonifica del sottotetto della Thouar, la sistemazione di controsoffitti e intonaci (Pertini, Buscaglia, Giovanni xxiii e Bazzoni), il consolidamento della rampa del liceo classico Carlo Alberto, la riqualificazione completa della palestra della scuola media Pier Lombardo con una importante indagine di verifica sismica, ed altro.

Gli istituti scolastici meritano cura e manutenzione costanti; anche al fine di raggiungere questo obiettivo, l’Amministrazione ha iniziato una serie di controlli che serviranno a verificare la vulnerabilità sismica di tutte le scuole della città. Queste indagini sono necessarie anche per ottenere le risorse economiche che saranno completamente destinate al miglioramento della sicurezza.

Al momento le scuole interessate sono cinque: Morandi Ferrandi, Bottacchi (materna e primaria), Torrione materna e Lumellogno. Ma tutte le altre, nell’arco dei prossimi due anni, saranno interessate dalle stesse verifiche.

Pur consapevoli del disagio (estetico e solo temporaneo, ma non funzionale) che questo comporta, e comporterà nei prossimi mesi, riteniamo non più differibile effettuare tutte le verifiche e tutte le analisi necessarie, per intervenire finalmente in maniera organica e programmata alla riqualificazione del patrimonio di edilizia scolastica della nostra città.