L’ex Novara Sciaudone si mette subito in evidenza con il Cosenza: in goal contro l’Hellas Verona ed esultanza che è diventata virale

Condividi sulla tua pagina social

Di Alessandro Berardi

Pronti, partenza e via: Daniele Sciaudone non ha perso tempo, andando subito in goal con maglia della sua nuova squadra, il Cosenza calcio (formazione di Serie B). Subentrato al 66’ minuto al posto del compagno Embalo, l’ex centrocampista azzurro, poco dopo il suo ingresso in campo, ha segnato il goal che in quel momento, ha permesso alla sua nuova squadra di riaprire l’incontro (terminato 2-2), su un campo difficile come il “Bentegodi”, contro i più quotati avversari dell’Hellas Verona.

La scelta del suo numero di maglia (il 16), dalle parti di Cosenza è ritenuto di buon auspicio, in quanto, solitamente chi subentra a gara in corso con quella casacca sulle spalle, poi la butta dentro.

Destino vuole, che proprio quel numero, è appartenuto ad un altro ex azzurro, l’attaccante francese Alain Baclet.

L’ESULTANZA

Ma a far notizia, non è il goal o la maglia numero 16, ma la sua esultanza: subito dopo aver segnato, il centrocampista bergamasco, ha imitato alla perfezione l’esultanza di uno, che in quanto a goal, non ha bisogno di presentazioni: Cristiano Ronaldo.

Il suo modo al quanto singolare di esultare dopo il goal rifilato all’Hellas Verona, è diventato in poco tempo virale sul web: a parlarne infatti, è stato pure il tg sportivo “Sport Mediaset”, durante un servizio, andato in onda proprio quest’oggi.