L’INTERVISTA – DONNA SI SEPARA DA EX MARITO, LUI PRENDE LA BAMBINA ALLONTANANDOLA IN TUNISIA, IL SUO PAESE D’ORIGINE. SOLIDARIETA’ DELLA QUESTURA DI NOVARA

Condividi sulla tua pagina social
Simona Salafia -Presidente CAD Novara (Centro Ascolto Disagio)

Simona Salafia -Presidente CAD Novara (Centro Ascolto Disagio)

La Magistratura, in collaborazione con la Questura di Novara, sta seguendo una caso disperato. Una coppia, lui tunisino, lei italiana, si separano e, nel mese di ottobre lui allontana la bambina di sette anni dalla madre, in modo brusco ed espatria nella terra d’origine, la Tunisia. La donna non ha più notizie della figlia e, disperata, si destreggia, seguita dal proprio legale e dalla presidentessa dell’associazione CAD di Novara (Centro Ascolto Disagio), Simona Salafia,  nell’ingrata “matassa” della burocrazia. L’ex marito ha, oltretutto, requisito i documenti della piccola. L’uomo, in passato, aveva commesso dei maltrattamenti sulla figlia, riscontrati dagli organi competenti, su denuncia della madre.  Elevatissima la solidarietà umana e l’appoggio morale della Questura di Novara nei confronti di “Laura”, finto nome attribuito alla donna, nella tutela dell’immagine. Tutti i dettagli nell’intervista.

L’INTERVISTA