Lite sui mondiali, ucciso un italiano

Condividi sulla tua pagina social

FONTE LA STAMPA

HANNOVER
Una discussione sui mondiali, una rivalità che dura da anni, e la lite si trasforma in tragedia. Questa mattina un italiano è stato ucciso a colpi di pistola e un altro è stato ferito gravemente questa mattina in un bar nel quartiere a luci rosse di Hannover, in Germania. «Secondo le attuali informazioni, i tre uomini stavano litigando questa mattina nel locale tra l’altro sui successi passati delle squadre di calcio tedesca e italiana durante i mondiali», scrive in una nota la polizia tedesca, sulle tracce del killer, un tedesco di quarantadue anni, incensurato, che dopo aver sparato si è dato alla fuga.

Il quotidiano locale Hannoversche Allgemeine scrive nell’edizione online che i tre non erano d’accordo «su quante volte l’Italia ha vinto i mondiali di calcio» in passato. I due italiani, di cui non sono ancora state rese note le generalità, lavoravano al quartiere a luci rosse di Hannover.

L’uomo ucciso, dice l’Hannoversche Zeitung, è un pizzaiolo di un ristorante chiamato “Little Italy”. La lite, scrive il quotidiano tedesco, è nata dopo una abbondante bevuta. Sono volate parole grosse, forse inulti, poi lo sconosciuto è uscito dal locale con la scusa di ritirare soldi a un bancomat. Dopo poco più di un’ora è ritornato e ha chiesto all’italiano di 49 anni di proseguire la “discussione” a pugni fuori dal locale. Quando l’altro si è alzato, lo sconosciuto assassino ha estratto un’arma e gli ha sparato, subito dopo ha colpito anche l’altro italiano, il quarantasettenne morto poco dopo.