Mozione pistola elettrica per la Polizia Locale

Condividi sulla tua pagina social
Nella giornata del 31 ottobre, il Consiglio Comunale ha approvato la mozione della Lega riguardante la dotazione, per la nostra Polizia Locale, di due pistole elettriche, come previsto dal decreto Sicurezza Salvini. La mozione è stata votata da tutte le forze di maggioranza; Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, dalle due liste civiche di appoggio ed anche dal Movimento Cinque Stelle. Solo il Partito Democratico ha votato contro.
Il Ministro Salvini ha dichiarato che il decreto legge sarà convertito in legge settimana prossima, quindi, fra pochi giorni l’amministrazione comunale sarà in grado di iniziare la procedura di avvio. La giunta dovrà trovare i fondi necessari all’acquisto delle due pistole, formare i due agenti e creare un regolamento per le modalità di utilizzo.
Abbiamo come obiettivo quello di creare un vero corpo di Polizia Locale che si occupi anche di sicurezza e contrasto all’illegalità, pertanto, questo tipo di nuove tecnologie sono benvenute in città. La pistola elettrica non è un’arma letale, a differenza della pistola ma è dolorosa quindi funziona come deterrente. La priorità sarà quella di tutelare la sicurezza dei nostri agenti, durante l’arresto, per evitare colluttazioni pericolose, come peraltro già avvenuto in passato.
Il periodo di sperimentazione durerà sei mesi e al termine si dovrà decidere se adottarlo come strumento definitivo per il nostro Corpo di Polizia Locale.