Nastri: urge rivedere le norme sulla raccolta dei rifiuti elettrici

Condividi sulla tua pagina social

 

Gaetano Nastri

Gaetano Nastri

Il crescente utilizzo di dispositivi elettrici ed elettronici e la loro conseguente, rapida obsolescenza rende più che mai attuale il problema della corretta gestione di questo tipo di rifiuti, per minimizzare l’impatto ambientale e i costi dello smaltimento”.

Così commenta l’onorevole Gaetano Nastri (Fratelli d’Italia), che pochi giorni fa ha presentato una proposta di legge per aggiornare la disciplina in materia.

“Si dispone innanzitutto che i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche prodotti a livello domestico siano raggruppati dai distributori presso il loro esercizio commerciale o in un altro locale idoneo al fine del loro successivo trasporto nei centri di raccolta”, spiega Nastri. Il provvedimento prevede anche la realizzazione e la gestione dei centri di raccolta per questa tipologia di rifiuti, facendo riferimento a quanto già stabilito dal decreto del Ministero dell’Ambiente dell’aprile 2008.