Ncd: “Aree industriali: ancora modificati i valori dei terreni. Necessaria più trasparenza”

Condividi sulla tua pagina social

Comunicato Stampa ricevuto dal Partito del NCD

Isabella Arnoldi - Consigliere Comunale Novara Lega Nord

Isabella Arnoldi – Consigliere Comunale Novara Lega Nord

“Trasparenza, trasparenza, trasparenza”: ė l’appello che i consiglieri comunali e provinciali di Ncd fanno al Sindaco di Novara Andrea Ballarė ed al Presidente della Provincia Diego Sozzani in merito alla realizzazione delle nuove aree logistiche di Agognate. “Abbiamo promosso un nuovo accesso agli atti per verificare se la documentazione sulla pratica sia finalmente completa” dice il capogruppo in Consiglio Comunale Daniele Andretta “purtroppo ancora una volta i risultati di questa ricerca ci preoccupano. Innanzi tutto ancora i valori dei terreni dove sorgerà l’insediamento, per la terza volta consecutiva, sono cambiati e non se ne comprendono le ragioni. Ci piace pensare che anche questo sia l’effetto delle nostre richieste di chiarimenti evidentemente più che mai necessari”. Inoltre riprendono i consiglieri Pietro Gagliardi e Isabella Arnoldi “non risultano agli atti i documenti relativi all’acquisto dei terreni da parte degli attuali proponenti… Il che rende difficile fare ogni valutazione in merito alle cifre… L’aumento di valore delle aree che si otterrà grazie alla variante ė congruo per gli interessi della città? Ė quello che vorremmo capire. Ma l’amministrazione su questo fronte non riesce a fornire spiegazioni; perché? Ci auguriamo lo facciano lunedì, nel corso della commissione durante la quale verranno anche sentiti i proponenti. Comunque ribadiamo la necessità che sul valore delle perizie si esprima un esperto esterno e super partes nominato dal Tribunale, come già abbiamo chiesto a Sindaco”. Anche la Provincia ė chiamata in causa nell’operazione trasparenza “sebbene si continui a ripetere che il ruolo dell’ente nella vicenda sia marginale non ė affatto così – dicono i consiglieri Leo Spataro, Luca Porcu e Camillo Esempio – Palazzo Natta ha stipulato un accordo di programma con i comuni interessati e si tratta di un atto politico. Inutile che Sozzani continui a ripetere che si trattava di un atto dovuto. Non lo era affatto. Per questo abbiamo chiesto nei prossimi giorni la convocazione della commissione ambiente, al fine di dirimere ogni questione”. “Commissione che – sottolinea il presidente della stessa Luca Porcu – abbiamo faticato non poco ad ottenere”. Ncd ribadisce la non pregiudiziale opposizione dei propri rappresentanti alla realizzazione di nuove aree industriali ma ritiene “che questo obiettivo possa essere raggiunto solo con un percorso chiaro e lineare, attraverso il quale tutti gli attori in campo palesino le proprie finalità, così da valutare se siano congrue all’interesse pubblico”.