Novara: aggredisce in casa il compagno della sorella per futili motivi, grazie ai Carabinieri si evita il peggio.

Condividi sulla tua pagina social

Avviene in via Spreafico intorno alle ore 22,30 dello scorso martedì all’interno di un appartamento e, quando i vicini sentono le urla chiamano immediatamente i Carabinieri. Da quanto appreso sul posto, grazie alla versione di alcuni residenti, pare che un pregiudicato domiciliato dalla sorella, dopo aver usato sostanze alcoliche sia andato in escandescenza aggredendo il compagno della donna per futili motivi, quest’ultimo costretto a difendersi dai colpi subiti e da un morso all’orecchio destro. All’arrivo della Radiomobile dei Carabinieri, il presunto aggressore si trovava in strada trattenuto da un cittadino che cercava di calmarlo. Poco dopo un’ambulanza del 118 cercava di medicare il soggetto prima di trasportarlo in ospedale quando, per calmarlo, è stato necessario l’intervento dei Carabinieri già impegnati alle procedure previste in loco. “Da come si erano messe le cose poteva capitare il peggio” dichiara una signora residente in zona. Una brutta mezz’ora per i soggetti coinvolti, certe volte basta poco per trascendere oltremodo.