Novara al Carnevale di Loano, di Giovanni Marmina

Condividi sulla tua pagina social
Grande festa a Loano per il tradizionale appuntamento con il CarnevaLOA. 100 anni di tradizione, celebrati in grande stile alla presenze delle maschere più celebri d’Italia. Ben 30 le delegazioni piemontesi che hanno partecipato alla kermesse, partita con il raduno delle maschere al porto. Numerose le maschere anche da Lombardia, Emilia e Liguria. Alla gran sfilata per le vie del centro, hanno partecipato per la prima volta, Ruganitino da Roma, Stenterello da Firenze, Al Dsèvod da Parma, Brigantino e Brigantella da Crispiano (Taranto).

Davanti al municipio la tradizionale cerimonia di consegna delle chiavi della città al “Beciancin” e, a seguire, il saluto ai rappresentanti dei carnevali italiani, tra cui Re Biscottino e la Regina Cuneta accompagnati dalla loro corte e accolti con fragore ed entusiasmo da un pubblico di grandi e piccini. Molti i novaresi giunti in trasferta a Loano al seguito dei reali, grazie ad un pullman organizzato per l’occasione.

Appuntamento con l’edizione estiva del carnevale, quando accanto alla sfilata delle maschere ci sarà anche quella dei carri allegorici, assenti in questa edizione a causa dei lavori di realizzazione del nuovo capannone da parte dell’associazione Vecchia Loano.