NOVARA – ARRESTATI DUE LATITANTI

Condividi sulla tua pagina social
Arresti

Arresti

Due latitanti individuati ed arrestati in Novara dalla Polizia di Stato. Il primo ad essere stato rintracciato è un cittadino rumeno, classe 1987, bloccato dalla Polfer in un’area adiacente a quella della Stazione ferroviaria di Novara. Il giovane, nonostante l’età, era gravato da un mandato di cattura internazionale emesso dalle autorità Rumene per i gravissimi reati di violenza sessuale, lesioni e violazione di domicilio per i quali deve scontare un residuo pena di anni 4. L’uomo aveva destato l’attenzione della Polfer per l’atteggiamento sospetto con cui si aggirava in stazione. Alla vista degli operatori della Polizia Ferroviaria il giovane cercava di allontanarsi ma veniva subito bloccato ed identificato. L’arrestato si trova ora ristretto per il carcere di via Sforzesca a disposizione dell’A.G. Il secondo ricercato è stato rintracciato, invece, ieri dalla Volante della Polizia di Stato nel corso della consueta attività di controllo del territorio. L’equipaggio della Volante, infatti, è stato insospettito da un’autovettura di grossa cilindrata vista transitare nelle vie della città. A bordo dell’auto si trovavano due fratelli albanesi. Entrambi venivano condotti in Questura. Il guidatore veniva accompagnato poiché risultava irregolare sul territorio nazionale avendo un permesso di soggiorno già scaduto. Per il giovane, così, venivano avviate le procedure di espulsione. Il passeggero, invece, veniva tratto in arresto perché ricercato per un omicidio preteritenzionale commesso a Milano. L’uomo un pluripregiudicato per vari reati, infatti, partecipava ad una rissa, avvenuta a Milano, nella quale decedeva uno dei partecipanti. L’arrestato, quindi, veniva associato presso il carcere di via Sforzesca ove sconterà i rimanenti 10 mesi di reclusione.