Novara: arrestato «spacciatore tecnologico» dalla Polizia di Stato

Condividi sulla tua pagina social

Il suo passato da criminale di spessore gli aveva lasciato buoni insegnamenti. Così, per eliminare il rischio di “brutte sorprese”, aveva installato in casa una postazione tecnologica dalla quale, attraverso telecamere piazzate in diversi punti del condominio, poteva monitorare la zona e “lavorare” tranquillo. Nonostante gli accorgimenti presi, gli uomini della Squadra Mobile sono riusciti a introdursi nell’appartamento di L.G., cinquantacinquenne residente a Novara, dove hanno rinvenuto circa 1/2 kg. di cocaina e 100 grammi di hashish, il materiale per il confezionamento delle dosi e diverso denaro provento dello spaccio. L.G., che ha maldestramente cercato di disfarsi dello stupefacente, è stato arrestato e associato alla casa circondariale di Novara a disposizione della Magistratura. La cocaina sequestrata avrebbe potuto garantire oltre 1.500 dosi per un valore sul mercato di 45.000 euro mentre con l’hashish, sostanza molto ricercata tra i giovanissimi, sarebbero state confezionate circa 100 dosi.