NOVARA CALCIO : ANDREA PAROLA PRESENTATO ALLA STAMPA

Condividi sulla tua pagina social
Andrea Parola

Andrea Parola

Conferenza stampa di presentazione per il nuovo arrivo del Novara Calcio, Andrea Parola che ha firmato con il Club fino a fine stagione. Il centrocampista pisano, che si allenava già con gli Azzurri da alcuni giorni, oggi ha rilasciato le sue prime dichiarazioni alla stampa accompagnato dal DS Pasquale Sensibile. “Andrea Parola non ha bisogno di molte presentazioni – ha esordito il DS – il suo curriculum e la carriera sul campo parlano per lui. Il suo arrivo in azzurro non può che dare lustro alla nostra realtà, è un calciatore che il nostro staff tecnico conosce bene”. Il neoazzurro, interpellato sul suo recente passato lontano dai campi professionistici risponde così: “Per alcune scelte sbagliate da parte mie ed una serie di altre vicende ero svincolato, per me era importante ripartire da un progetto solido e serio. A Novara ho trovato tutto questo. Con mister Tesser ci siamo sempre tenuti in contatto, è un’ottima persona e conosco bene anche tutto lo staff tecnico, in più con Direttore Sportivo c’è stato subito feeling. Si confermo, col Novara avevo già avuto contatti in estate e sono felice che il dialogo sia ripreso e concretizzato, spero di restare qui a lungo. In questi mesi mi sono sempre allenato regolarmente con il Pisa Sporting Club (Eccellenza ndr), non avrei mai potuto restare fermo e forse, visto il periodo non positivo, mi sono allenato con ancora più carica e determinazione. E’ ovvio che lavorare con una squadra di Serie B è diverso sotto tanti aspetti ed è per questo che ho già cominciato a mettermi sotto per ritrovare al più presto il ritmo e la giusta concentrazione che un Campionato di questo livello merita”. Andrea Parola è quindi un azzurro a tutti gli effetti. “Si, per Modena sono disponibile. Il Mister attuerà le scelte opportune, mi metterò a disposizione come tutti gli altri, sono arrivato qui per dare il mio contributo e lo farò quando sarò chiamato a farlo, senza alcuna fretta. La Serie A? E’ un sogno per tutti, non solo per il Novara. Credo sia prematuro parlarne. Riconosco che questa squadra abbia grandi qualità, ma sono uno che preferisce far parlare il campo”.