Novara: colti in flagranza dai Carabinieri mentre rubavano materiale presso l’area ecologica dell’ASSA.

Condividi sulla tua pagina social

Le sera di lunedi scorso i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Novara, intervenuti a seguito di una telefonata giunta al 112 che segnalava movimenti sospetti presso l’area ecologica dell’A.S.S.A. di via Sforzesca, hanno tratto in arresto per tentato furto aggravato in concorso A.A., cl. 1980, e E.H.M., cl. 1974, entrambi di nazionalità marocchina e residenti a Novara. I due sono stati sopresi mentre stavano asportando materiale vario dall’interno dell’isola ecologica, ove si erano introdotti furtivamente. Parte della refurtiva, costituita da schermi per computer e componenti hi-fi, era stata caricata su un mezzo di proprietà di uno degli arrestati mentre altro materiale era stato accatastato dietro una siepe in attesa di essere prelevato. Gli stessi soggetti erano stati recentemente denunciati in stato di libertà dai militari dell’Arma per essersi resi autori di analogo fatto, commesso sempre presso l’area ecologica di via Sforzesca, e proprio a seguito della reiterazione del fatto in quest’ultima circostanza si è proceduto al loro arresto. Entrambi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che ha avuto luogo questa mattina. Il giudice ha disposto per i due l’obbligo di firma in caserma, in attesa della celebrazione dell’udienza con giudizio abbreviato.