Novara, “Nuovo Centrodestra”: “auguri a Forza Italia ma prosegue la metamorfosi di Sozzani”, riceviamo e pubblichiamo da Andretta e Binatti

Condividi sulla tua pagina social

andretta“Con assoluto favore abbiamo assistito alla ri-nascita locale di Forza Italia, un fatto che consideriamo di assoluta importanza per il futuro del centrodestra del nostro territorio in vista delle prossime scadenze elettorali: di questo non possiamo che rallegrarci e porgere a tutti gli interessati i migliori auguri di proficuo lavoro”, commentano così Federico Binatti e Daniele Andretta di Nuovo CentroDestra le recenti dichiarazioni apparse alla stampa in occasione della presentazione di Forza Italia a Novara.

“Stupiscono invece – proseguono Binatti e Andretta – le dichiarazioni rese da Diego Sozzani sul processo fondativo di Forza Italia a Novara, perché è un processo che mai ha visto Sozzani Dirigente di Partito a differenza di altri più qualificati  amministratori quali Gianfranco Sacco, Gerry Murante, Gaudenzio Ferrandi ed Antonio Tenace che hanno potuto vivere già dal ’94 l’epopea Berlusconiana e la storia di Forza Italia. Purtroppo Sozzani continua a dimostrare di non avere alcuna qualità politica, volendo gestire Forza Italia solo come una cosa esclusivamente propria. A che titolo e perchè?”.

“Estremamente contraddittorio – proseguono i due – il richiamo al movimento dei “buoni amministratori” addirittura con preventiva verifica dell’operato sulla base dei risultati ottenuti: ebbene se si applicasse davvero quel metodo, davvero triste sarebbe il bilancio per lo stesso Sozzani“.

“Dalle bugie propinate sulle realizzazioni del Ponte sul Ticino e della Bretella autostradale, alla depressione del Trasporto Pubblico Provinciale, dalle chiusure al sabato delle scuole al taglio continuo di tutti i servizi alla persona….è forse questo il criterio di buona amministrazione che vuole applicare Sozzani in futuro? Auguriamoci proprio di no”.

“Purtroppo – proseguono Andretta e Binatti del NCD – Sozzani non verrà mai ricordato né per esser stato attore-protagonista né per l’affetto e le capacità invece riconosciute a Maurizio Pagani ed alla sua Giunta. Su un tale consenso Sozzani “in primis” sa già di non poter contare, ed infatti non a caso, proprio mentre Berlusconi segue l’esempio del PD sulle primarie, riconoscendole finalmente come metodo di democrazia e partecipazione, il sempre-nominato Sozzani bolla le stesse primarie come una buffonata: incredibile ed inammissibile, la paura di contarsi lo porta a tanto?”.

“Insomma – concludono Binatti ed Andretta del Nuovo CentroDestra – la metamorfosi di Sozzani continua ancora, perseguendo nella ricerca, soltanto per sé, di una stabile e confortevole poltrona, quella stessa ricerca che lo ha visto passare tra tante capriole, dall’essere soltanto poche settimane fa fermo oppositore di Berlusconi, sia  pubblicamente che all’interno dello stesso partito che oggi è tornato a promuovere in primissima persona.  E’ sempre lo stesso Sozzani o è quello che soltanto pochi mesi tentava un clamoroso quasi-approdo ai lidi di Lista Civica con Monti e Montezemolo alla immediata vigilia delle passate elezioni nazionali?”.

“Noi del Nuovo centroDestra diversamente abbiamo l’unico obiettivo di costruire il futuro a Novara in armonia, con tutti quei moderati che si identificano in primo luogo attraverso il rispetto delle istituzioni, il bene comune dei cittadini, sempre con risposte concrete”.