Novara, Polizia di Stato, giovane barricato in casa con un coltello, i poliziotti fanno irruzione bloccandolo senza conseguenze per sé e gli operatori

Condividi sulla tua pagina social

Polizia di Stato di Novara : Quattro denunciati e controlli straordinari nella giornata di giovedì 28 agosto, 125 le persone identificate. Quattro locali controllati.

Nella giornata di giovedì sono stati raggiunti i seguenti risultati.

Nell’attività di repressione dei reati sono state denunciate quattro persone a piede libero per furti presso gli esercizi commerciali cittadini.

poliziastradaleIn particolare, alle ore 19 circa di ieri, personale delle Volanti è intervenuto presso il supermercato Esselunga di questo Corso Vercelli, indagando in stato di libertà per tentato furto aggravato un cittadino nigeriano del 1972, per aver tentato di sottrarre 130 euro di superalcolici. L’indagato si era presentato alla cassa con diverse confezioni di birra. In una, tuttavia, aveva occultato diverse bottiglie di superalcolici, sperando di non essere visto dall’antitaccheggio dell’ipermercato, sbagliandosi. Sul posto è intervenuta la Polizia che, a seguito di accertamenti, ha proceduto ad indagare il soggetto, già gravato da numerosi precedenti di polizia.

Alle ore 22:30 circa, invece, le pattuglie della Volante sono intervenute presso un’abitazione in Lumellogno, dove un uomo allertava il 113 perché il figlio trentenne si era barricato in casa con un coltello.

Gli agenti intervenuti sul posto, unitamente a personale del 118, dopo aver tentato strenuamente di farlo desistere parlandogli da fuori l’abitazione, si sono visti costretti ad indossare giubbotti antiproiettile e – con il consenso del padre- a fare irruzione in casa sfondando la porta e travolgendo l’armadio che il ragazzo aveva utilizzato per bloccarla.

Solo la professionalità e la rapidità dei poliziotti consentiva di bloccare il giovane, rendendolo inerme pur tuttavia senza arrecargli alcun danno, prima di affidarlo alle cure dei sanitari.

Nel corso della serata, invece, la Questura ha organizzato un massiccio controllo all’interno dell’area urbana, portando all’identificazione di 125 persone, 30 veicoli controllati e quattro locali passati al setaccio.

Lo scopo di tali controlli è quello di rafforzare presidi di sicurezza in aree sensibili come quella urbana del quartiere Sant’Agabio. Diversi i posti di controllo volti ad intercettare violazioni al codice della strada lungo le tratte viarie di Corso Risorgimento e Corso della Vittoria.

Nella mattinata di mercoledì, invece, lo stesso impiego di forza è stato rivolto al pattugliamento delle zone residenziali, con lo specifico obiettivo di prevenire il fenomeno dei furti in abitazione e furti ai danni degli anziani. Nell’occasione, sono state controllate circa 80 persone.

Detti controlli mirati vedono l’impiego di risorse straordinarie come le pattuglie di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine di Torino che sono presenti nell’ambito della città di Novara oramai ogni settimana, fornendo alle pattuglie già quotidianamente schierate dalla Questura un supporto prezioso nella tutela della sicurezza pubblica e contrasto ad attività delittuose.