Novara: rapina con feriti, incidente auto/pedone e uomo fermato per danneggiamenti. Zona stazione.

Condividi sulla tua pagina social

Fatti della settimana.

Una settimana molto impegnativa per le Forze dell’Ordine novaresi che, da mercoledì 16 ottobre, hanno impegnato tutte le forze in campo a partire dalla cattura del cittadino afgano a Pernate  che si era rifugiato in un campo di granoturco, tenendo impegnate le unità di turno per un giorno ed una notte fino al momento del fermo.

L’arresto da parte di una squadra delle Volanti della Polizia di Stato eseguito su un ladro catturato in flagranza di reato, il quale si era intrufolato presso una ditta di materiali termo idraulici in via Juvarra, esercizio che già, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso aveva subìto un ennesimo danneggiamento per il furto del registratore di cassa a seguito di scasso della porta d’ingresso e dove era intervenuta una Radiomobile dei Carabinieri. (Seguiranno approfondimenti).

19/10/2019: sabato sera.

Poco dopo le ore 19, in via San Francesco D’Assisi al civico 12, presso un centro scommesse della SNAI, tre uomini si sono introdotti all’interno con l’intento di fare una rapina (apparentemente, attendiamo comunicato ufficiale della Questura). L’esercizio contava numerosi clienti in quel momento quando uno dei rapinatori avrebbe estratto una pistola esplodendo alcuni colpi ferendosi ad una mano (su tale dinamica ci riserviamo di essere più precisi a ricevimento di comunicato stampa ufficiale). Da alcune testimonianze raccolte sul posto, molte contrastanti, pare che uno dei proiettili, di rimbalzo, abbia provocato ferite a due clienti presenti nel centro scommesse, rispettivamente ad una gamba e ad un polpaccio. I tre feriti pare siano stati condotti al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore con mezzi del 118 intervenuti prontamente. Nel merito avremo sicuramente informazioni più precise quando la Polizia Scientifica, presente sul luogo della sparatoria, stilerà i rapporti definitivi agli uffici competenti. Sul posto i reparti della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Locale, impegnati a raccogliere elementi e dichiarazioni dei presenti ed in contemporanea a cercare gli altri due rapinatori fuggiti a bordo di una motocicletta. Attendiamo ufficialità di quanto sopra dagli Organi Competenti.

30 minuti dopo la rapina.

Poco dopo i fatti sopra descritti, in Piazza Garibaldi, lungo la strada adiacente alle fermate degli autobus della SUN, un incidente tra un autoveicolo ed un pedone rimasto ferito, subito soccorso dagli Agenti della Polizia di Stato e della Polizia Locale già impegnati a pochissimi metri a causa della suddetta rapina. L’uomo, dopo pochissimo, è stato condotto al Pronto Soccorso da un’ambulanza del 118.

60 Muniti dopo la rapina.

A pochi passi dalla descritta rapina, avvenuta presso il centro SNAI di via San Francesco D’Assisi, un altro fatto ha caratterizzato la serata impegnativa delle Forze dell’Ordine: un immigrato dai tratti somatici africani è andato in escandescenza all’interno della Stazione Centrale terrorizzando le persone presenti con atteggiamenti del tutto sopra le righe e vistosamente alterati. Lo stesso pare abbia commesso dei danneggiamenti a beni materiali pubblici. Sul posto una Radiomobile dei Carabinieri che ha subito arginato l’emergenza fermando il soggetto condotto successivamente in Caserma per le pratiche di rito.

Insomma settimana all’insegna degli straordinari per Poliziotti e Carabinieri i quali, come sempre, hanno dimostrato seria professionalità e capacità ottime nel riportare tutti gli eventi alla situazione di normalità per i cittadini.

Il nostro blog, presente pochissimi attimi dopo i fatti descritti sui luoghi, ha preso visione dell’ambiente circostante composto perlopiù da curiosi, molti dei quali in stato di evidente alterazione da alcool o droghe. Che tale segnalazione non passi inosservata, speriamo approfondita dagli Organi Competenti.