Novara:Scoperto un laboratorio di carte di credito clonate, arrestato un cittadino rumeno classe 1978

Condividi sulla tua pagina social

Gli uomini della mobile hanno trovato, in via Pansa, un laboratorio volto alla produzione di skimmer ed altri apparecchi finalizzati alla clonazione di carte di credito. All’interno dell’appartamento, infatti, vi era tutto l’occorrente per preparare le articolate apparecchiature che vengono installate su bancomat per carpire carte di credito; accanto agli skimmer, alcuni dei quali già preparati e rivestiti con del rame, vi erano delle aste, già appositamente tagliate per poter essere collocate sul bancomat, delle micro-telecamere da apporre al di sopra dei tasti ove gli ignari cittadini prelevano il denaro, computers, attrezzi vari per la preparazione degli apparati e bombolette di vernice per la colorazione delle attrezzature rese in questo modo pressoché identiche agli originali. Trovate, poi, numerose carte di credito, al vaglio degli inquirenti ed altre carte magnetiche pronte ad essere utilizzate, probabilmente, per l’inserimento dei codici carpiti illecitamente. Nel corso dell’attività venivano sequestrati 9.000 euro presumibilmente provento dell’attività illecita. L’A.G. dopo aver convalidato l’arresto ha disposto la custodia cautelare in carcere.