Novaresi a Madrid

Condividi sulla tua pagina social

di Alessio Marrari

Madrid - Plaza Mayor

Madrid - Plaza Mayor

Domenica “singolarissima” per i novaresi che ieri, 13 settembre 2010, hanno aderito alla gita “fuori porta”, organizzata dalla Papagayo Viaggi di Novara, nella città di Madrid. Giornata che “esordisce” prestissimo, col volo EasyJet delle 7.20 del mattino in direzione della Capitale spagnola, 35 persone della città e della provincia si sono ritrovate, “assonnate”, nel posteggio de”Valentino” ove, un pullman della MyShuttle, oltretutto il meraviglioso mezzo “marchiato” Novara Calcio cioè quello con cui la prestigiosa azienda di trasporti privata effettua i servizi per la squadra cittadina, ha condotto i partecipanti, esaltati solo per il fatto di essere seduti nei posti dei giocatori,  all’areoporto di Malpensa per l’inizio della “briosa” giornata. La “troupe”, “capeggiata” dal Direttore Tecnico della Papagayo Viaggi, sig. Sara Melito, ha svolto le pratiche di imbarco si è recata nella Capitale spagnola reduce, a insaputa di tutti, della “movida” più impegnativa dell’anno: La Notte Bianca. La città ha accolto i novaresi nel silenzio più assuluto, con una temperatura d’agosto italiano, un paradiso insomma.  Già alle ore 9.00, puntualissimo il servizio navetta incaricato di accompagnare gli ospiti presso il centro della città insieme con la bravissima e simpatica guida  ” sig.Rosa” che ha allietato i  novaresi per il resto della mattinata. Visitato con comodità e rilassatezza il centro storico della Madrid migliore, ovvero la “ciudad” nelle ore mattutine, il gruppo ha pranzato liberamente degustando la cucina spagnola, molti addirittura sono stati a pranzo presso il “Mercato de San Miguel”, celebre e caratteristico in quanto a gusto e “odore” di storicità autentica, altri hanno degustato “Tapas” e “Maialino Madrileno” in Plaza Mayor e l’odore di paeja fungeva da aperitivo. Il pomeriggio si è consumato liberamente tra lo shopping nelle vie principali, le foto presso il Palazzo Reale, La cattedrale,  le meraviglie che si dipartono da “Puerta del Sol”, la stessa Stazione di Atocha, palcoscenico dell’attentato terroristico più “importante” delgi ultimi 10 anni e innumeravoli distrazioni, hanno allietato i novaresi che, in tarda serata, sono stati accompagnati dal “parner spagnolo” per la più nota agenzia di viaggi novarese,  presso l’areoporto madrileno. Pratiche d’imbarco e rientro a Malpensa con un autentico “sorriso” sulle labbra di soddisfazione per una giornata, “fuori porta”, a sole due ore di volo dall’Areoporto Milanese, contenti di aver trascorso un’esperienza sicuramente da ripetere.