Oleggio: Marijuana, un secondo lavoro!

Condividi sulla tua pagina social

Numerose testimonianze raccolte nell’ultimo periodo lo indicavano come formidabile coltivatore di marjuana e hascisc. I militari del Nucleo Operativo di Novara hanno allora deciso di verificare la fondatezza delle segnalazioni perquisendo l’abitazione di R.B., canuto oleggese di 64 anni rinvenendo una vera e propria serra domestica: 20 piante di cannabis; 70 grammi di marjuana essiccata; 30 grammi di pasta di marjuana e un vaso di semi per la coltivazione delle piante. Le piante erano amorevolmente curate e coltivate sui balconi dell’abitazione e , con un intelligente stratagemma venivano piegate verso il basso per evitare che qualche curioso potesse scorgerne l’esistenza dalla strada . Alle domande dei militari il maturo scultore oleggese ha risposto facendo riferimento alla difficile situazione economica ed artistica del nostro tempo cui cercava di fare fronte con la coltivazione della droga. Ora R.B. è trattenuto al carcere di Novara in attesa della convalida dell’arresto.