Opere dei musei novaresi in mostra a Varese

Condividi sulla tua pagina social

LegnaninoA partire da sabato 16 novembre e sino al 26 gennaio 2014 nell’ambito della mostra “Legnanino e la grande decorazione barocca al Sacro Monte sopra Varese”

Due importanti opere di Antonio Maria Legnani, detto “il Legnanino” (1661-1713), di proprietà dei Musei Civici di Novara, saranno esposte ai Musei Civici di Varese, nella Sala Veratti, a partire da sabato 16 novembre, nell’ambito della mostra “Legnanino e la grande decorazione barocca al Sacro Monte sopra Varese”.

Si tratta de “Il Sogno di San Giuseppe” (1708), olio su tela, cm 148×165 e de “La morte di San Giuseppe” (1708), olio su tela, cm 148×165.

Le due tele in mostra facevano parte dell’apparato pittorico della cappella di San Giuseppe nel Duomo di Novara e furono rimosse nel 1860 per la demolizione della vecchia Cattedrale pre-antonelliana, venendo collocate presso le collezioni del Museo Civico cittadino.

Nella tela “Il Sogno di San Giuseppe”, Legnanino tocca uno degli apici della propria pittura, dando vita ad una raffigurazione intima e sospesa, concentrata sul silente dialogo tra l’angelo e Giuseppe. Il taglio ravvicinato della composizione, ambientata nell’atmosfera notturna della casa di Nazareth, è restituito solo da pochi, essenziali dettagli come la sega del falegname. La candela sul tavolo, che rischiara il profilo di Maria, complice il formato orizzontale delle tele, richiama più l’eleganza dei quadri “da stanza” del Legnanino che la coeva produzione delle grandi pale d’altare eseguite in quegli anni per Milano.

Tratto predominante in questo dipinto è una nuova, approfondita, rilettura in chiave moderna delle radici caravaggesche che costituiscono il leit motiv del suo linguaggio figurativo.

Nella tela “Il transito di San Giuseppe”, sembra prevalere la componente più accademica dello stile di Legnanino, che per l’impianto compositivo si appoggia all’autorità di due modelli di Carlo Maratta e adotta una conduzione pittorica più salda.

La mostra-percorso si dipana dalla Sede di Sala Veratti fino a Santa Maria del Monte, toccando la XIV cappella e il Santuario.

La Mostra, curata dai Musei Civici di Varese di Via Veratti, 20, è ad ingresso gratuito.

Gli orari di visita sono: da martedì a domenica 9,30-12,30 e 14,00-18,00.