Presentato in Comune il progetto “Photocomics 2014”

Condividi sulla tua pagina social

PhotocomicsÈ stato presentato oggi pomeriggio a Palazzo Cabrino il Progetto “Photocomics 2014”, realizzato dal gruppo informale CreAttivi e approvato dall’Agenzia Nazionale Giovani all’interno del programma europeo Gioventù in Azione.

Il progetto – che è stato illustrato da Ilaria Gallaurese, referente del gruppo CreAttivi –  nasce dall’esito particolarmente soddisfacente della precedente edizione, svoltasi nel 2013. In quell’occasione, un gruppo di giovani attivi in ambiti quali la Fotografia e il Fumetto hanno avuto l’occasione di confrontarsi con il Grande Pubblico e promuovere le loro opere grazie all’individuazione di spazi virtuali e/o fisici all’interno di contesti che, all’apparenza, sembravano non fornirne alcuno. La partecipazione attiva della comunità ha reso la prima edizione un “Motore di Partenza” da cui ripartire per replicarne l’efficacia.

L’obiettivo dell’edizione 2014 diventa l’evoluzione del Progetto attraverso nuovi percorsi che poggiano sulle fondamenta erette lo scorso anno. Non solo, quindi, lo sfruttamento degli spazi “scoperti” in precedenza ma anche l’uso degli stessi per fornire ai giovani partecipanti mezzi teorici e pratici allo scopo di aumentare le competenze e l’esperienza nel settore artistico a loro più congeniale. Lo si farà grazie ad alcuni “Workshop” destinati ad ampliare l’esperienza dei partecipanti attraverso la pratica, la teoria e il confronto.

Il primo ambito del progetto è il  laboratorio fotografico, curato da Diana Debord, che permetterà ai ragazzi di mettersi in gioco in prima persona attraverso momenti teorici, sessioni di produzione e post-produzione del materiale e attraverso sessioni che si svolgeranno in esterni.

Il calendario del workshop di fotografia si aprirà domenica 30 marzo, e proseguirà il 6 aprile con la prima sessione in esterna a Casa Bossi, poi l’11 maggio nel cortile di Palazzo Natta e infine il 18 maggio con l’ultimo incontro

Il laboratorio fumettistico, di cui si occupa Roberto Gallaurese, si è aperto la scorsa domenica 23 aprile con una presentazione generale. Il workshop porterà alla creazione di vere storie a fumetti attraverso un’analisi della teoria e della pratica nel campo artistico, il confronto fra autori e tecniche differenti,il tentativo di fornire dei mezzi “concreti” per analizzare tutto il lavoro che si nasconde dietro la creazione di una simile forma narrativa, fino ad arrivare alla pubblicazione.

Ai “Workshop” si aggiunge, proprio a seguito del successo dello scorso anno, un Concorso  fotografico aperto a tutti il cui bando scade il 30 Aprile e dal tema “Istanti”. Nel corso della premiazione finale ogni opera in concorso avrà spazio in un’esposizione che raccoglierà anche i frutti dei “Workshop”. Tutta la produzione dei laboratori, comunque, avrà immediata visibilità sul web grazie alla Pagina Facebook (https://www.facebook.com/photocomics13). Per info gruppo.creattivi@libero.it

«Sosteniamo – ha concluso l’assessore alle politiche giovanili Sara Paladini – per il secondo anno questa iniziativa per due ragioni: da un lato si tratta di una espressione molto efficace di creatività giovanile; dall’altro promuove il tentativo di dare basi qualificate alla trasformazione di un hobby in una possibilità di lavoro. Un percorso che ci auguriamo possa trovare un suo traguardo con l’insediamento di qualcuno dei partecipanti nell’incubatore di microimprese giovanili  che stiamo per insediare a Casa Della Porta»