PROTOCOLLO D’INTESA PER L’ANTICIPAZIONE SALARIALE DELL’INDENNITA’ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

Condividi sulla tua pagina social

In data 19 novembre in Novara tra:
Provincia di Novara
CGIL Provinciale di Novara
CISL Provinciale di Novara
UIL Provinciale di Novara

premesso che:

· sul territorio della Provincia di Novara si sta assistendo all’acuirsi della crisi che – a partire dall’autunno del 2008 – ha investito il sistema produttivo locale, con gravi ripercussioni anche dal punto di vista occupazionale;

· tale condizione di difficoltà, comporta il manifestarsi di situazioni di crisi aziendale, processi di ristrutturazione, riorganizzazione, riconversione aziendale e ricorso alla
procedure concorsuali che si configurano quali causali – ai sensi della Legge 223/91 e s.m.i. – per l’attivazione della procedura di richiesta della concessione del trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria, nonché dei Contratti di Solidarietà;

· oltre alla situazione testé evidenziata, risulta essere sempre più corposo il ricorso alla cassa integrazione guadagni in Deroga da parte di quelle aziende che non possono
beneficiare – in quanto non applicabili – della strumentazione di legge di cui sopra;

· sul territorio della Provincia di Novara, il ricorso a tali ammortizzatori sociali ha raggiunto livelli preoccupanti – sia in termini di monte ore concesse che di lavoratori coinvolti – sintomatici della profonda situazione di difficoltà in cui versano le imprese locali;

· la tempistica intercorrente tra la richiesta di accesso al trattamento di CIGS e l’effettiva erogazione dell’indennità spettante ai lavoratori – nelle more dell’erogazione diretta da parte dell’Inps – comporta il determinarsi di conseguenti difficoltà di natura finanziaria a carico dei lavoratori coinvolti dalla procedura e delle loro famiglie;

· CGIL – CISL e UIL Provinciali, allo scopo di concretamente affrontare il disagio sociale derivante dalle situazioni sopra esposte, hanno chiesto alla Provincia di Novara l’attivazione di un tavolo di confronto per addivenire – con il consorzio degli istituti bancari operanti sul territorio – a concrete soluzioni al fine di garantire ai lavoratori coinvolti in processi di cassa integrazione il riconoscimento di adeguati anticipi economici in attesa dell’autorizzazione della cassa integrazione da parte del Ministero o Regione Piemonte, e quindi dell’erogazione da parte dell’Inps;

· la Provincia – in risposta alla richiesta avanzata dalle Organizzazioni Sindacali e riconoscendo tra i propri compiti istituzionali il sostegno alla categorie sociali fragili sul
territorio, con particolare riferimento alle situazioni derivanti dalla predetta crisi occupazionale – intende sostenere i lavoratori in cassa integrazione residenti sul territorio
provinciale, dipendenti di aziende novaresi, che si trovano in situazione critica in conseguenza dei tempi legati all’ottenimento dell’erogazione dell’integrazione salariale.
tutto ciò premesso, le parti concordano:

· di attivarsi, per addivenire ad accordi con gli istituti bancari novaresi che consentano la possibilità di anticipazione salariale da parte degli stessi a sostegno dei lavoratori posti in cassa integrazione dalle aziende ubicate sul territorio;

· la Provincia di Novara – in particolare – alla luce del presente accordo, interpellerà e si attiverà per concordare con gli istituti bancari locali che si renderanno disponibili, un progetto di azioni comuni finalizzate al sostegno delle esigenze economiche urgenti dei lavoratori posti in cassa integrazione; ciò andrà realizzato attraverso la definizione di un meccanismo di adeguata anticipazione salariale da parte delle banche stesse a favore dei lavoratori coinvolti in processi di cassa integrazione, a copertura del periodo intercorrente tra l’esperita procedura sindacale e l’erogazione diretta da parte dell’ Inps;

· in tale contesto, la Provincia conferma la propria disponibilità a farsi carico dei costi derivanti dal meccanismo di anticipazione salariale che sarà definito.

Le Organizzazioni Sindacali si impegnano – attraverso i propri canali – a dare la massima diffusione ai contenuti delle intese a riguardo sottoscritte nei confronti dei lavoratori coinvolti da processi di cassa integrazione e a favorire il corretto espletamento delle procedure che saranno definite tra le parti ai fini dell’applicazione del meccanismo di anticipazione salariale.

Le parti monitoreranno periodicamente l’applicazione e l’andamento dei meccanismi di anticipazione previsti dagli accordi sottoscritti con gli istituti bancari locali.